Qualificazione in Europa League: regolamento e combinazioni in caso di pari punti

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui

qualificazione in europa leagueIn serie A quasi tutti i verdetti sono stati formalizzati nella parte alta della classifica, tranne l’ultimo posto per la qualificazione in Europa League, che verrà determinato con la conquista della Coppa Italia o con la sesta posizione in campionato. Alla caccia della posta in palio, per quello che sarà l’ultimo posto per l’Europa, vi sono il Milan di Brocchi e il sorprendente Sassuolo di Di Francesco, la squadra che in serie A ha mostrato il miglior calcio tra le provinciali, risultando seconda solo alla Roma di Spalletti, che non può non prendere la palma della squadra che mostra il miglior spettacolo calcistico italiano.
Vediamo ora come verrà determinato l’accesso in Europa League, partendo dal fatto che il gol di Politano contro il Frosinone nell’ultimo turno di campionato ha permesso al Sassuolo di portarsi un punto avanti al Milan, la diretta concorrente visto che la Fiorentina, che è tre punti avanti sul Sassuolo è matematicamente classificata per l’Europa League grazie alla vittoria nello scontro diretto con il Sassuolo, che la rende ormai sicura della partecipazione, che sarà diretta in caso della sconfitta del Milan in Coppa Italia, o tramite play off in caso che Brocchi e i suoi si aggiudicassero il trofeo che dà l’accesso diretto alla competizione, analogamente al quarto posto in campionato, posizione raggiunta dall’Inter di Mancini matematicamente grazie alla vittoria contro l’Empoli. Ma facciamo un po di chiarezza.

Leggi anche:  Calciomercato Inter: van de Beek arriva ad una sola condizione, Inzaghi incontra un suo pupillo...

Qualificazione in Europa League: gli slot per l’Italia

L’Italia ha diretto a tre slot per l’Europa League, due direttamente per la fase a gironi, e il terzo tramite play off. I due posti d’elite vengono assegnati alla quarta classificata in campionato e alla vincitrice della Coppa Italia, mentre per la quinta in campionato si dovranno affrontare i preliminari, in maniera analoga a quello che succede in champions con la terza classificata in serie A.
Secondo il regolamento quindi l’Inter è matematicamente qualificata alla fase a gironi, la Fiorentina ai Play off, e chi vincerà la Coppa Italia tra Milan e Juventus alla fase a gironi. Ma cosa succede se la vincitrice della coppa nazionale è già qualificata per la champions (cosa che accadrebbe in caso di vittoria della Juventus che essendo la vincitrice del campionato di lega ha l’accesso alla massima competizione europea)?
Le cose si complicano un pochino, e aprono la strada europea alla sesta classificata in campionato, ovvero a oggi al Sassuolo, che parteciperà ai preliminari di Europa League facendo accedere direttamente alla fase a gironi la Fiorentina, che è matematicamente quinta in campionato.

Leggi anche:  Francia, Giroud mirino Milan: “Non sono finito, ho l’ambizione di un 20enne”

Qualificazione in Europa League: 3 possibili scenari

Sono tre le possibili soluzioni per assegnare l’ultimo posto europeo, e tutte dipendono dalla vincitrice della Coppa Italia. Nel caso che il Milan vincesse la coppa, i rossoneri accederebbero alla fase a gironi dell’Europa League, relegando la Fiorentina ai play off, mentre non cambierebbe nulla all’Inter. Il sesto posto in campionato diverrebbe inifluente, e quindi l’ultima giornata di serie A perderebbe di significato in questa ottica.
Se a trionfare nella coppa nazionale fosse la Juventus, la qualificazione in Europa League si aprirebbe alla sesta classificata in serie A, facendo gioire la Fiorentina che accederebbe direttamente alla fase a gironi.
In questo caso l’ultima giornata di campionato si fa determinante, in quanto la sfida del Milan contro la Roma, ancora alla caccia del secondo posto, e quella del Sassuolo contro l’Inter, matematicamente qualificata ai gironi di Europa League, diventerebbero fondamentali aprendo 3 possibili spiragli ulteriori, ovvero il sesto posto del Milan, il sesto posto del Sassuolo, e il sesto posto a pari merito tra Milan e Sassuolo.
Mettiamo il caso che il Sassuolo superasse un Inter che ormai non ha più nulla da chiedere in questo campionato.Qualsiasi sia il risultato del Milan ai preliminari di Europa League arriverebbero gli emiliani. In caso di pareggio o sconfitta del Sassuolo e di vittoria del Milan, ai preliminari accederebbe invece la squadra di Brocchi. IN caso di sconfitta del Sassuolo e pareggio del Milan, si verificherebbe la situazione di parità, ambo le squadre starebbero infatti al sesto posto (il Sassuolo è un punto avanti al Milan ora), ma la qualificazione in Europa League sarebbe a favore degli emiliani in virtù della somma reti negli scontri diretti, che determinerebbero il 3 a 2 per gli emiliani (all’andata Milan – Sassuolo 2-1; al ritorno Sassuolo – Milan 2-0). Per qualificarsi in Europa perdendo la Coppa Italia (finale il 21 maggio), il Milan non dovrà quindi solo superare la Roma, ma anche sperare in un piccolo aiuto dai cugini interisti, che dovranno almeno pareggiare contro i ragazzi di Di Francesco

  •   
  •  
  •  
  •