Sorrentino saluta Palermo: “Non è una giornata semplice per me”

Pubblicato il autore: Giovanna Samanda Ricchiuti Segui

Sorrentino saluta Palermo
“Non è una giornata semplice per me. Ho deciso di non rinnovare il contratto con il Palermo. Dopo un’annata del genere e dopo tanto tempo lontano dalla famiglia, ho deciso di tornare a casa”.
Con queste parole Stefano Sorrentino  saluta Palermo nella conferenza stampa che si è tenuta oggi 19 maggio 2016 allo stadio Barbera.
Stavolta i soldi non c’entrano nulla; Sorrentino saluta il Palermo per avvicinarsi alla sua famiglia: “Non sono i soldi a farmi cambiare idea; sono importanti, ma la priorità va ad altro. Se avessi scelto i soldi, sarei andato in America. Il mio 70-80% della decisione però arriva perché ho bisogno di potermi dedicare alle mie figlie, di essere un papà presente. Ho dato tutto quel che avevo ed è giusto finire così. C’è sempre un inizio e una fine, se avessi dovuto scrivere un libro l’avrei concluso così”.
Non possono mancare i ringraziamenti al presidente Zamparini che lo ha portato in rosanero nel gennaio del 2013: “Non ho parlato col presidente, ma lo ringrazio per l’offerta che mi ha fatto, è la migliore che abbia ricevuto. Ho dato priorità ad altre cose. Se capiterà ringrazierò personalmente Zamparini per avermi portato qui e per avermi dato la fascia di capitano”.
Sorrentino nella prossima stagione 2016/2017 vestirà molto probabilmente la maglia del Chievo, come dice lo stesso portiere: “L’accordo col Chievo c’è, però non ho ancora firmato. Ai tempi c’era stata una rottura ma non ebbi discussioni con Campedelli. Anni fa ci siamo chiariti e in ogni sessione di mercato ha provato a riportarmi al Chievo. Non mi era piaciuto lasciare in quel modo, è come se gli stessi chiedendo scusa”.
Prima di dare il suo addio definitivo al Palermo, Sorrentino ci tiene a chiarire alcune cose: “Non voglio più leggere di essere stato io ad esonerare Ballardini”, e conclude: “Ci siamo chiariti da uomini veri e l’abbraccio di domenica è stato vero”.
Oltre a ringraziare il presidente, Sorrentino ha salutato anche i suoi compagni di squadra tra i quali Vitiello, Maresca, Gilardino, Rispoli, Goldaiga, Vazquez e Cristante: “ Sono stati la mia forza, così come i magazzinieri, i massaggiatori, i dottori. Tutti quanti mi hanno arricchito, c’è anche Cracolici” e il suo preparatore: “Vincenzo Sicignano mi ha dato tanto, qui a Palermo è una leggenda. Spero di essere arrivato ai suoi livelli per i palermitani”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Serie A femminile: la nuova stagione parte il 29 agosto
Tags: