Higuain Napoli, il Pipita: “Napoletani, state tranquilli”

Pubblicato il autore: Gennaro Esposito Segui

Higuain

Higuain Napoli, il Pipita cerca di rassicurare i propri tifosi: “Io sono tranquillo

Gonzalo Higuain ha cercato di tranquillizzare e rassicurare i suoi tifosi direttamente dal ritiro dell’Argentina: il Pipita è impegnato in questa settimane nella Coppa America e proprio stanotte è stato il protagonista della vittoria della sua Nazionale contro il Venezuela per 4-1, mettendo a segno la doppietta che ha aperto la strada della semifinale all’albiceleste.
Intanto gli interrogativi e le indiscrezioni sul suo futuro continuano ad impazzare senza sosta, e non poteva essere altrimenti: quella appena passata è stata la miglior stagione di sempre di Gonzalo Higuain, condita anche dal preziosissimo record di gol in Serie A strappato a Nordahl dopo 66 anni. Negli ultimi giorni ha preso corpo la notizia dell’interesse dell’Atletico Madrid, con Simeone che farebbe carte false per aggiudicarsi il Pipita e che avrebbe addirittura già contattato il suo entourage per capire la disponibilità per un possibile trasferimento: Higuain però è concentrato solo sulla Coppa America e ha cercato di raffreddare i toni in mixed zone, dopo la vittoria contro il Venezuela: “Era molto importante qualificarsi per la semifinale, ci siamo riusciti e vogliamo continuare così, ora siamo ad un passo dalla finale. Messi capisce subito quello che un compagno vuole fare, mi ha dato una palla perfetta ed è andata bene. Ai tifosi del Napoli dico che devono stare tranquilli, io lo sono, manca una settimana qui e penso solo alla Nazionale“.

Higuain non ha mai nascosto il desiderio di rimandare ogni discorso sul suo futuro a dopo la fine della Coppa America, proprio per essere concentrato al massimo per l’importante competizione americana: la clausola di 94 milioni presente sul suo contratto dovrebbe garantire al Napoli una certa sicurezza e anche un ritorno economico non indifferente in caso della sua partenza, ma è innegabile che i tifosi napoletani non rinuncerebbero al loro idolo per nessuna cifra al mondo. La partecipazione sicura nella prossima Champions League, competizione da sempre ambita dai grandi calciatori, potrebbe essere un punto a favore non indifferente per la permanenza del Pipita, ormai diventato l’uomo simbolo e autentico trascinatore di un’intera città che stravede per le sue giocate.

  •   
  •  
  •  
  •