Il Milan non andrà mai ai cinesi

Pubblicato il autore: Daniela Segui

Cessione Milan BerlusconiSempre più ritardi nella cessione del Milan ai cinesi: adesso la trattativa slitterà ai primi di luglio, sempre sperando che non ci saranno altri ritardi in merito. I tifosi sono agitati, ormai nessuno crede più alle “scuse” e a questi “fantomatici ritardi”, interventi al cuore, incontri non certi eccetera, e da più parti si comincia seriamente a pensare che Silvio non lascerà mai la sua squadra. Malignamente, si teme che il presidente utilizzi i rossoneri soltanto come una “contromossa politica” in caso di bisogno per attrarre più elettori, dato che l’unica campagna di acquisti seriamente “azzeccata” risale all’ormai passato 2010 quando ci si guadagnò addirittura lo scudetto, l’ultimo ricordato nella sua storia. Da allora il vuoto. La discesa politica di Berlusconi è andata di pari passo con il crollo assoluto della sua società calcistica. Unico acquisto importante, ribadiamolo, il portiere Donnarumma ora diciassettenne, strappato alla primavera e già pieno di talento con tante proposte per lui. Per il resto in quest’ ultima stagione l’ intera squadra è crollata praticamente a picco. Nemmeno il tanto decantato “prestito” di Mario Balotelli dal Liverpool ha risollevato un pò le sorti: il campione, forse di un tempo, è stato preso da problemi di salute personali e suoi scandali, e poco o nulla ha fatto in questo campionato. Tant’è che si dice che nemmeno il Liverpool adesso lo voglia più e che prima di tornare, l’ex “stella del calcio” dovrà fare una lunga chiacchierata con l’allenatore della squadra inglese da cui proviene: fatto sta che il Milan a giugno l’ha praticamente”rispedito a casa”. Insomma ritardi su ritardi nella cessione di una quota dei rossoneri ai cinesi, interventi al cuore e accordi che stentano a concludersi hanno insospettito non di poco gli appassionati. Si dice che il Milan non sarà mai ceduto e non per tutto ciò che afferma Silvio o amore e passione, ma per giochi politici elettorali! E’ questa la voce che circola di recente e su questo i tifosi sono pronti anche a insorgere! D’ altro canto soltanto Silvio e la figlia Barbara sono tutt’oggi restii a cedere: per il resto l’intera famiglia Berlusconi è ben propensa a cedere quanto prima e senza ulteriori ritardi: dunque cos’altro si aspetta? Un campionato andato male, per essere buoni sulla cosa, una campagna di acquisti naturalmente in fallimento, un prestito quello di Super Mario, che non è servito a nulla, calciatori che stentano a correre sul campo e glorie che ormai appartengono al passato… Tutto questo non fa altro che scatenare rabbia nei tifosi e voglia che questa “stretta di mano” con l’acquirente orientale si risolva quanto prima. Se poi  la cosa tirasse ancora per le lunghe c’ è ancora chi spera che Berlusconi possa fare una nuova campagna elettorale e che, per attrarre nuovi potenziali votanti, spenda ancora qualche soldo per tenere alto di nuovo il morale dei giocatori che gli appartengono… Senza questo, si teme che ancora i rossoneri per la prossima stagione scenderanno a picco….Rischio serie B se non si cambiano le cose? Per adesso ancora no.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: