Carlo Osti: “La squadra sta lavorando benissimo con Giampaolo. Cassano rappresenta un valore aggiunto”

Pubblicato il autore: Masi Vittorio Segui

osti

Dopo alcuni giorni di ritiro, il ds Carlo Osti fa il punto della situazione in casa blucerchiata, toccando diversi temi importanti, come il calciomercato, il lavoro svolto da Marco Giampaolo e la permanenza alla Samp di Antonio Cassano.

Queste le sue parole rilasciate all’emittente genovese Telenord:
La squadra sta lavorando benissimo e Giampaolo sta applicando quelle che sono le sue idee tecniche e tattiche. Da tempo non vedevo un ritiro così, il Mister fa proposte tecniche tutti i giorni, convincendo i giocatori con questo suo modo di fare calcio, ricerca la perfezione. I tifosi doriani che sono venuti a vedere la squadra credo siano soddisfatti. Ho avuto Giampaolo a Treviso per due anni, venne come secondo, ma era già più che un secondo. Si possono raggiungere determinati obiettivi in qualsiasi momento. La Sampdoria rappresenta attualmente il momento più alto della sua carriera“.

Sulla permanenza in blucerchiato del numero 99: “Cassano non rappresenta un nodo, ma un valore aggiunto. Sono convinto che darà grandissimo contributo, è attaccato alla maglia, ha scelto di vivere a Genova. Darà esperienza ad un gruppo che ha bisogno di Cassano.

Sul nuovo acquisto Filip Đuričić: Đuričić è un trequartista di grandissimo talento, di grande genialità in campo, che fino ad adesso non ha ottenuto quello che gli era stato predestinato. Alti e bassi gli hanno fatto girare l’Europa: spero che la Sampodria possa essere per lui un definitivo trampolino di lancio. Praet lo abbiamo seguito, ma ora stiamo definendo la rosa, soprattutto in uscita“.

Sull’arrivo di Luca Cigarini al posto del brasiliano Fernando: “Cigarini lo presi all’Atalanta dal Parma, era un giocatore di belle speranze. In questi anni ha dimostrato di essere un metodista di grande spessore, si è consolidato nell’Atalanta. Dopo la cessione di Fernando avevamo bisogno di giocatore d’esperienza per un ruolo così nevralgico. Abbiamo giovani che devono crescere, il nostro obiettivo è di far crescere i più giovani. La Sampdoria deve essere equilibrata, tra giovani e meno giovani. Allo stato attuale delle cose penso che Soriano rimanga, ma c’è una clausola rescissoria

L’obiettivo stagionale della Sampdoria? “Il nostro obiettivo stagionale è quello di sempre: la parte sinistra della classifica e poi sognare un pochino. Comunque vogliamo un campionato tranquillo e sereno, al contrario di quello difficile dell’anno scorso. Mi sembra che quest’anno la squadra stia lavorando benissimo e vedo segnali positivi che spero si traducano in fatti concreti e positivi sul campo. Castan è un grandissimo professionista, mi auguro si possa riprendere tutto quel successo che la vita fino ad adesso gli ha negato“.

  •   
  •  
  •  
  •