Cessione Milan: 100% subito ai cinesi!

Pubblicato il autore: Pietro D'Alessandro Segui

Milan-Logo1
La notizia è dell’ultima ora e riferita da “La Gazzetta dello Sport”: il gruppo cinese, rappresentato da Sal Galatioto e da Nicholas Gancikoff, acquisirebbe non più l’80% del pacchetto azionario dell’AC Milan subito e il restante 20% in due anni, ma l’intera proprietà, cioè il 100% delle azioni del club rossonero all’atto della firma del contratto di cessione, però slittata, ancora una volta, alla prossima settimana. La decisione sarebbe maturata nel corso di una lunga riunione svoltasi ad Arcore tra il presidente Berlusconi e l’amministratore delegato Galliani. Non si sa da chi sia partita l’iniziativa, ma la notizia lascia percepire il completo disimpegno da parte di Fininvest e, quindi di Berlusconi, un secondo dopo la firma definitiva dell’accordo. Nulla di strano che possa essere stato Robin Li in persona a richiedere la modifica alle percentuali di acquisizione della società rossonera. La comunicazione, effettuata qualche giorno addietro dalla televisione di stato cinese CCTV2, che dietro il gruppo cinese che stava contrattando l’acquisto del Milan ci fosse il magnate cinese co-fondatore del più grande motore di ricerca cinese, Baidu, pur se smentita da Fininvest, potrebbe avere una sua conferma in questa notizia che fa intendere la presenza di una persona decisa impaziente di avere il controllo immediato del club.

Cessione Milan: gli effetti sul calciomercato

Intanto l’ulteriore rinvio della definizione dell’accordo, impedisce che il calciomercato della squadra rossonera entri nel vivo. A meno che non si riesca a concludere in tempi brevissimi la cessione di Bacca, non ci sono al momento risorse economiche disponibili per chiudere qualsivoglia trattativa. Montella, però, appare fiducioso e parla di far innamorare i tifosi. “Stiamo lavorando bene, c’è grande voglia di rivalsa. Sono curioso di allenare Niang perché ha grandi potenzialità: se vuole diventare un campione è il momento giusto per dimostrarlo. Il Milan è abituato a vincere, la mancanza di vittorie nell’ultimo periodo ha portato un po’ di sfiducia nei confronti della squadra e della società. Non siamo in credito verso i tifosi, ma il contrario. Tocca a noi farli innamorare di nuovo attraverso le prestazioni. Donnarumma ha grandissime prospettive, di Bertolacci ho apprezzato quello che sta facendo in questi giorni, capendo in silenzio le mie esigenze: un anno di ambientamento al Milan gli ha fatto bene e ora potrà esprimere il suo potenziale. Lapadula? Sulla carta si adatta al mio stile di gioco. Ha dimostrato di avere grande talento e voglia anche se in una categoria diversa: credo che abbia la personalità per stare a questo livello”. Queste le parole dell’”Aeroplanino”, riportate sempre da “La Gazzetta dello Sport”, e alle quali si aggrappano i tifosi rossoneri in attesa finalmente della svolta che possa riportare il Milan ai trionfi di un passato ormai eccessivamente lontano.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: