Inter Cska Sofia 1-2: primo ko per i nerazzurri

Pubblicato il autore: Gennaro Esposito Segui

Inter mercato Mancini

Inter Cska Sofia 1-2: i nerazzurri perdono dopo il deludente pareggio contro il Wattens di qualche giorno fa

L’Inter parte male: dopo il deludente pareggio in amichevole contro il Wattens di qualche giorno fa, oggi è arrivata la sconfitta contro i modesti bulgari del Cska Sofia. La preparazione dei nerazzurri continua quindi ad essere molto travagliata: la squadra sembra essere distratta dalle voci di mercato (l’ultima notizia riguarda il possibile trasferimento di Santon al Napoli) e i giocatori appaiono distratti e deconcentrati in campo. Capita così di perdere anche contro una squadra oggettivamente battibile come il Cska Sofia, capace però di piegare i nerazzurri con il risultato di 1-2.
L’assenza dei molti nazionali potrebbe rappresentare un alibi, non sufficiente però per giustificare una prestazione così scialba e inconsistente: vero è che i bulgari cominceranno il campionato tra sole due settimane, ma la netta differenza di qualità tra le due squadre avrebbe dovuto fare la differenza.
Mancini ha testato tutti i giocatori a sua disposizione lanciando soltanto nella ripresa Icardi, Biabiany e Jovetic: sugli scudi il portiere del Cska Sofia, Kitanov, autore di alcuni interventi decisivi che hanno di fatto consegnato la vittoria ai suoi compagni. L’Inter è apparsa però in evidente ritardo di condizione e la sfida ha messo a nudo alcune vere e proprie amnesie difensive: nelle prossime settimane sono in programma test molto più impegnativi come quelli contro Psg Bayern Monaco, e Mancini dovrà lavorare molto per non far trovare la squadra impreparata come oggi.
Nei primi 15 minuti di gioco ci sono state due reti per parte ad opera di Arsenio Nunes e Palacio: i nerazzurri non hanno però mai avuto il pallino del gioco per l’intero arco della partita a causa della manovra troppo lenta e prevedibile, ben diversa dalla freschezza atletica e dalla velocità messa in campo dai bulgari. Pinamonti, attaccante della Primavera, ha poi sprecato il gol del possibile vantaggio facendosi neutralizzare un calcio di rigore, conquistato da lui, dal portiere avversario: i punti critici sono stati molti e l’unica certezza è che le prossime settimane ci sarà da lavorare per arrivare all’inizio del campionato in una forma decisamente migliore.

D’altronde le sirene di mercato non aiutano certo la squadra a rimanere concentrata: il futuro di Icardi è ancora tutto in bilico, mentre per quanto riguarda le trattative in entrata sono tantissimi i nomi che vengono accostati ai nerazzurri, per ultimo quello di Witsel che dopo il rifiuto dato al Napoli sta prendendo in considerazione un trasferimento a Milano. Il campo però ha evidenziato problemi che difficilmente verranno risolti con gli arrivi di nuovi giocatori: sta a Mancini e al suo staff tecnico cercare di migliorare la situazione.

IL TABELLINO DELLA GARA

Inter – Cska Sofia 1-2
Inter 1° T (4-2-3-1):
Handanovic; Ansaldi, Ranocchia, D’Ambrosio, Erkin (32’ Miangue); Kondogbia, Melo; Bakayoko, Pinamonti, Dodò; Palacio.
Inter 2° T (4-4-2): Carrizo; Santon, Yao, Della Giovanna, Nagatomo; Biabiany, Zonta, Gnoukouri, Bessa; Icardi, Jovetic. A disp: Berni, Di Gregorio. All. Mancini

Cska Sofia (4-3-3): Kitanov; Atanasov, Chorbadzhiysi (43’st Stanoev), Peres (33’st Galabov), Dyulgerov (1’st Marin); Y. Yordanov (27’st Malinov); Viana (22’st Ayass), Galchev, Arsenio Nunes (32’st Kolev), Malamov (38’st Simao); P. Yordanov (10’st Despodov). A disposizione: Gospodinov. All. Yanev

Marcatori: 10’pt Arsenio Nunes (C), 14’pt Palacio (I), 10’st P. Yordanov

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: