Le certezze di Montella: l’allenatore ha trovato i suoi pilastri

Pubblicato il autore: Collu Luca Segui

Le certezze di Montella: Donnarumma, Romagnoli, Kucka, Bonaventura, Suso e Niang saranno i punti cardine del Milan

Le certezze di Montella Le certezze di Montella Le certezze di Montella Le certezze di Montella
Le certezze di Montella, in questo momento, sono i giocatori che hanno dimostrato nelle amichevoli disputate e negli allenamenti di meritare il posto da titolare in vista della prossima stagione.
Non potendo contare sugli acquisti di top player o dei calciatori che coprano le zone di campo più scoperte, il tecnico si gode le note positive della sua nuova avventura.

Le certezze di Montella: Donnarumma si sta confermando un talento già pronto

Il giovanissimo portiere rossonero, diventato titolare l’anno scorso con Mihajlovic in panchina, si sta confermando un fenomeno in queste prime uscite di precampionato.
Nominato migliore in campo contro il Bayern Monaco, l’estremo difensore si mostra sicuro e pronto per una nuova stagione ad altissimi livelli.
Freddezza, rapidità e sicurezza tra i pali sono le caratteristiche messe in mostra da Donnarumma nei precedenti incontri estivi e sicuramente sarà una pedina fondamentale nel presente e nel futuro del Milan.

Leggi anche:  Dove vedere Benevento-Juventus, streaming e diretta tv Serie A

Le certezze di Montella: Romagnoli è una certezza

Arrivato la passata stagione dalla Roma per 25 milioni di euro, l’anno scorso il giovane difensore si è caricato sulle spalle il peso del reparto difensivo milanista.
Unico titolare certo nello scorso campionato nel suo ruolo, in queste prime amichevoli si sta confermando un calciatore pronto che riuscirà ad imporsi in rossonero.
L’ex difensore della Roma ha mostrato ottima tecnica e freddezza, risultando decisivo negli anticipi e sicuro nelle uscite palla a piede.
Deve migliorare nelle marcature nei calci piazzati, ma pochi centrali difensivi, alla sua età avevano mostrato la maturità e la grinta che Romagnoli sta facendo vedere in campo.

Le certezze di Montella: Kucka e Bonaventura convincono il tecnico

Due tra i pochi giocatori positivi della scorsa stagione, stanno stupendo l’allenatore rossonero.
Il calciatore sloveno, dato per partente sino a poco fa, nella mezz’ora giocata contro il Bayern Monaco si è mostrato dotato di grinta, aggressività e inserimenti in area (fondamentale negli schemi di Montella).
Autore di un gol e di un cucchiaio su calcio di rigore andato a segno, Kucka sta confermando di poter essere utilissimo nella prossima stagione e sarà sicuramente un pilastro della formazione rossonera.
Discorso simile quello per Jack Bonaventura.
Dopo le ottime stagioni in rossonero, anche in questo precampionato si sta dimostrando un giocatore di livello altissimo.
Il numero 5 milanista è un titolare indiscutibile e si tratta del migliore acquisto del Milan degli ultimi anni.
Il centrocampista ha un ottimo dribbling, velocità, visione di gioco e spirito di sacrificio e Montella è pronto a puntare su di lui.
Jack non è più una sorpresa e le sue giocate, i suoi gol e i suoi assist saranno fondamentali per raggiungere il ritorno nelle competizioni Europee.

Leggi anche:  Atalanta-Verona probabili formazioni: le ultimissime

Le certezze di Montella: Suso e Niang sono incedibili

Dati come sicuri partenti, i due calciatori si stanno dimostrando fondamentali negli schemi di Vincenzo.
Entrambi stanno mettendo in campo una grinta che, in passato, in rossonero non erano riusciti a mostrare.
Suso è stato superbo nella partita contro il Bordeaux e ha realizzato una doppietta che ha portato alla prima vittoria stagionale del Milan.
Nel match contro il Bayern, invece, si è sacrificato moltissimo e ha continuato a mostrare le sue ottime qualità palla al piede.
Niang, invece, ha mostrato grande freddezza nella realizzazione del gol contro la squadra di Ancelotti e si è dimostrato un giocatore maturato sotto tutti gli aspetti.
L’attaccante milanista, dopo esser stato messo in discussione per alcuni comportamenti poco professionali, ormai sembra aver dato una svolta alla sua carriera ed è pronto a conquistare i suoi tifosi e il suo nuovo allenatore.

  •   
  •  
  •  
  •