Mario Rui, Juan Jesus, Alisson e Nacho. Ma Salah dice scudetto…

Pubblicato il autore: Eugenio Usai Segui

Che la campagna acquisti della Roma stia sollevando più polemiche che elogi è un dato di fatto, basta sentire i pareri contrariati dei tifosi giallorossi. La tifoseria spera ancora nell’acquisto di qualche top player per colmare il grande gap con i bianconeri, ma stando ai colpi effettuati dalla Roma, i quali Mario Rui, Juan Jesus, Alisson, Gerson e la ricerca di un accordo con il Real Madrid per Nacho, sembrerebbe che la società voglia condurre un mercato di basso profilo. Eppure, le dichiarazioni precedenti del fantasista Perotti e le ultime dell’attaccante egiziano Salah, vogliono mostrare una Roma pronta a lottare per la testa del campionato.

La Roma lotterà per lo scudetto

Non si è per nulla nascosto, parlando al canale Sky, la seconda punta giallorossa: ” La Juventus ha comprato ottimi giocatori ma noi lotteremo per vincere lo scudetto, non sarà facile ma daremo il massimo. Vogliamo regalare una grande gioia a tutti i nostri tifosi e alla società“. Quindi la Roma è pronta nuovamente per la sfida scudetto contro la Juventus. Quello che ci si chiede però, è se con questi nuovi innesti sarà in grado di primeggiare contro una squadra che ha preso giocatori di primissimo livello come Pjanic, Dani Alves e Benatia. Non che non siano buoni gli acquisti della Roma, ma se vogliamo mettere a paragone Mario Rui con Dani Alves e Benatia con Juan Jesus, è chiaro che le possibilità per la Roma di contrastare la corazzata Juventus sono ben poche. Per i tifosi romanisti, allora, toccherà ben sperare che tali dichiarazioni si susseguano ai fatti, che questi giocatori dimostrino di superare ogni più benevola previsione sul loro rendimento in campo, e con un allenatore dotato come Luciano Spalletti è più che possibile.

Leggi anche:  Dybala si tuffa e cerca il rigore in Benevento-Juventus? La dura reazione di Ziliani su Twitter

Luciano Spalletti faro della Roma

Ebbene sì, a conti fatti, per il passato vincente e il ritorno condito da prestazioni, vittorie e miglioramento del gioco della Roma, Spalletti è più che mai il faro di questa squadra; senza escludere i colpi e la classe sempiterna di Francesco Totti, che è pronto nuovamente a stupire tutti nella prossima stagione. Salah si espresso così sul suo allenatore: “Spalletti è molto amato qui a Roma, dal club, dai tifosi e dai giocatori, anche e soprattutto per il suo passato. Anche lui vuole regalare soddisfazioni a tutti i tifosi e ai dirigenti. Al nostro allenatore piace spostare i giocatori in campo e questo crea sempre problemi di lettura ai nostri avversari“. Il mister di Certaldo è certamente l’unica sicurezza della difficile piazza giallorossa, nonostante gli siano stati riversati molti giudizi negativi per la faccenda della gestione Totti. Però, ricordiamoci che Spalletti all’epoca della sua prima avventura con la Roma, con una squadra di minor tasso tecnico di quella attuale, fronteggiò con onore la super Inter targata Mancini – Ibrahimovic, riuscendo a strappargli due coppe Italia; un tecnico così capace può veramente creare problemi a tutte le avversarie. Anche a questa Juventus? Difficile dirlo, la Juventus mostra una maggior attitudine alla vittoria e una compattezza di squadra e società invidiabili, riuscirla a superare comporterebbe un’impresa epica. Come andrà a finire? Lo si saprà solo, forse, alla fine dei giochi.

  •   
  •  
  •  
  •