Napoli, si ricomincia! Oggi è partita la nuova stagione

Pubblicato il autore: Francesco Sbordone Segui

SSC Napoli
La stagione del Napoli prende il via, ma inizia a rallentatore. Un pre-raduno a fari spenti per gli uomini di Sarri, infatti ad attendere i calciatori solo una decina di tifosi a chiedere foto ed autografi e non il classico calore che contraddistingue una piazza calda come quella di Napoli. Il raduno era previsto per oggi alle ore 12 ma già verso le 11 sono arrivati i primi calciatori. I primi ad arrivare sono stati Luigi Sepe, terzo portiere, e Roberto Insigne, fratello del più noto Lorenzo. Successivamente ad attraversare i cancelli di Castel Volturno sono stati  Valdifiori e Gabbiadini uno dopo l’altro, e Dezi e Luperto nella stessa auto. Verso le 11:30 ad arrivare è stato il DS Giuntoli che non ha voluto mancare nonostante i fitti impegni del calciomercato estivo. Prima dell’arrivo dei giovani  Negro, Granata e Contini e degli africani Omar El Kaddouri, Ghoulam e Koulibaly, è arrivato un blocco spagnolo composto da David Lopez, Albiol e Callejon. Gli ultimi ad arrivare sono stati tre tra i maggiori protagonisti dell’ultima stagione, Allan, Reina e Jorginho.  Assente giustificato Lorenzo Tonelli, la sua mancata presenza è  dovuta da motivi familiari, primo giorno da calciatore del Napoli rimandato, quindi, per l’ormai ex Empoli.
Con l’assenza dei nazionali europei e sud-americani impegnati nelle rispettive competizioni continentali, la stagione del Napoli ha avuto inizio con questo pre-ritiro di tre giorni a Castel Volturno, per poi spostarsi a Dimaro dal 9 al 30 Luglio.
A tenere banco in casa Napoli è il calciomercato e la questione rinnovo Higuain. Le due situazioni sono legate l’una all’altra, con un mercato convincente da parte del duo De Laurentiis-Giuntoli, il pipita potrebbe decidere di fare un altro anno in azzurro e contendere il tricolore alla Juventus. In questa sessione di mercato, i nomi accostati al Napoli sono tanti, da Milik a Bacca per l’attacco, da Herrera a Pjaca per il centrocampo. I tifosi non si accontentano facilmente e vogliono un mercato da protagonista, ma prima di fare acquisti c’è bisogno di monetizzare cedendo gli elementi in esubero. sia De Laurentiis che Giuntoli dovranno riuscire a non cadere nella tentazione di offerte faraoniche per i propri gioielli, ultima in ordine di tempo, quella di 40 milioni del Chelsea di Conte per Koulibaly.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: