Serie A, solo la Juve gode! E’ già crisi nera per Inter, Napoli e Milan

Pubblicato il autore: luca giannuzzi Segui

Serie A Juventus
A meno di un mese dall’inizio della prossima Serie A, è la Juventus l’unica “isola felice” tra le grandi: la Roma ci prova, mentre Inter, Napoli e Milan sono in crisi.

CAMPIONATO GIA’ DECISO – La Serie A 2016/2017 deve ancora iniziare, ma il suo futuro sembra già scritto: la Juventus è nettamente la favorita per la vittoria finale, con Roma, Inter, Napoli e Milan decisamente distanti dalla corazzata bianconera. Le cause? Un mercato incredibile quello messo in atto dalla Juventus, con l’arrivo di giocatori di altissimo livello (Higuain su tutti), al quale si aggiungono le crisi interne che le inseguitrici stanno attraversando. Se dunque la Roma è l’unica che potrebbe lontanamente dar del filo da torcere alla Juve dei neo-arrivati Benatia, Alves e Pjanic, le milanesi e gli azzurri del presidente De Laurentiis sono alle prese con problematiche che al momento impediscono loro di candidarsi come principali avversarie dei bianconeri.

INTER, ICARDI E MANCINI VERSO L’ADDIO – Il giorno dell’acquisizione da parte dei cinesi delle quote di maggioranza dell’Inter, i tifosi nerazzurri erano convinti di poter tornare ad esultare dopo sei anni dagli ultimi successi. E invece no, in quanto sirene di mercato e discordanze con la nuova dirigenza sulla campagna acquisti, allontanano Icardi e Mancini da Milano. Se per il primo l’Inter sembra poter resistere agli assalti del Napoli, per il tecnico è gelo con i vertici interisti: promesse non mantenute e ancora zero investimenti sono i motivi che potrebbero spingere il tecnico di Jesi alle dimissioni, portando il progetto dell’Inter nel baratro a metà della preparazione estiva. L’addio dell’ex tecnico di Lazio e Manchester City comporterebbe conseguenze negative per la squadra nerazzurra, sia economiche (la buonuscita in caso di rescissione sarebbe alta), sia tecniche, dovendo cercare un altro allenatore di livello e (ri)cominciare il mercato. La Serie A dell’Inter non sembra iniziare sotto i migliori auspici.

NAPOLI, HIGUAIN A TORINO LASCIA UN VUOTO ENORME – Dopo voci di corridoio e tante chiacchiere da bar, è arrivata nel week end la notizia dell’addio di Higuain, prossimo attaccante della Juventus, la cui ufficialità arriverà tra massimo 48 ore. La partenza del Pipita lascia un vuoto incolmabile per il Napoli, con il solo Gabbiadini rimasto a guidare l’attacco partenopeo: ad oggi l’obbiettivo principale della dirigenza azzurra è Icardi, giocatore ritenuto incedibile per l’Inter, con Bacca e Kalinic più defilati. Al momento però solo il profilo dell’argentino è ritenuto l’ideale da Sarri per sostituire un attaccante straordinario come il Pipita. Inoltre raccogliere l’eredità di Higuain sarà complicato per il suo successore, a maggior ragione per il fatto che DeLa aveva deciso di incentrare il progetto-Napoli intorno la figura di Gonzalo, con lo scudetto come obbiettivo principale. L’approdo in bianconero dell’ex centravanti del Real Madrid ha distrutto ogni sogno di gloria per la prossima/e Serie A… A meno che Sarri e la dirigenza napoletana non tiri fuori il cosiddetto “coniglio dal cilindro”.

MILAN, NIENTE SOLDI E UN MERCATO DA META’ CLASSIFICA – Sono ormai mesi che si parla della cessione del Milan alle cordate cinesi: tra ritardi e rimandi, il (vecchio) Milan del nuovo tecnico Montella è al lavoro per arrivare preparati all’esordio in campionato contro il Torino. La mancanza dei fondi promessi dai nuovi proprietari ha di fatto bloccato il mercato del Milan, con il solo Lapadula arrivato a rinforzare i rossoneri: tra tanti nomi (Musacchio?), si prospetta l’ennesima campagna acquisti low-cost per la società meneghina, proiettando il Milan verso un’altra stagione di “passione”. In più c’è la grana-Bacca, vero ed unico top player della rosa del Milan, che è segnalato in partenza: West Ham, Atletico Madrid e Barcellona sono alla finestra, ma la partenza del bomber colombiano, se da un lato porterebbe denaro fresco, dall’altro indebolirebbe una squadra già mediocre. Previsione per la prossima Serie A? Un posto in Europa League sarebbe oro colato.

  •   
  •  
  •  
  •