Chievo Inter 2-0, De Boer: “Ho bisogno di tempo, abbiamo meritato di perdere”

Pubblicato il autore: Gennaro Esposito Segui

De-Boer

Chievo Inter 2-0, De Boer in conferenza si difende: “Datemi tempo, miglioreremo”

L’Inter ha cominciato nel peggiore dei modi la nuova stagione, guidata dal neo allenatore Frank De Boer che ha rimpiazzato Roberto Mancini sulla panchina nerazzurra: nella prima giornata di Serie A sul campo del Chievo due gol di Birsa hanno condannato i milanesi alla sconfitta, al termine di una gara giocata non all’altezza delle aspettative.
Certamente non il debutto che il tecnico olandese si aspettava e si auspicava, e saranno molti gli aspetti da rivedere prima della prossima gara interna contro il Palermo, anch’esso sconfitto ad opera del Sassuolo.
Ecco le dichiarazioni di De Boer nella conferenza postpartita:

E’ tanta la delusione per questo esordio negativo? Qual è il futuro di Erkin?
Noi tutti ci aspettavamo ovviamente un risultato diverso e per questo siamo molto delusi. Per quanto riguarda Caner oggi ho deciso di non sceglierlo, ma rimane un buon terzino che ci servirà. Ho l’obbligo di scegliere e deve lottare con altri buoni giocatori per guadagnarsi il posto”.

Qual è il motivo dietro la scelta della difesa a tre e dell’esclusione di Perisic?
“Ho fatto delle scelte anche in base all’avversario. Ho alternato dei moduli, ma il problema è stato prettamente fisico. Ho schierato Eder e Candreva per il fatto che hanno già giocato insieme con un certo assetto in Nazionale. Non eravamo molto sicuri nel primo tempo, nonostante avessimo il pallino del gioco”.

A cosa aspira a livello tattico? Qual è il suo modulo ideale?
“Possiamo utilizzare vari moduli e ribadisco che vogliamo dominare il gioco. Siamo una squadra forte e possiamo adattarci a diversi sistemi. La squadra proposta contro il Chievo questa sera era quella che volevo, la consideravo la scelta migliore per oggi”.

Il mercato per voi è concluso o arriverà qualche altro rinforzo? E’ soddisfatto della rosa attuale?
“Non vorrei parlare di mercato in questo momento, lavoriamo da pochi giorni e penso che dobbiamo pensare soprattutto a questo. Per il mercato, inoltre, ci sono ancora dieci giorni”.

Perchè ha deciso di sostituire Banega?
“Nessun giocatore ha al momento i 90′ nelle gambe, e penso anche a Candreva ed Eder. Avremmo dovuto garantire maggior pressione a centrocampo, ma la stagione è ancora molto lunga”.

C’è qualche aspetto particolare che l’ha colpita durante la sfida con il Chievo? Vi aspettavate queste difficoltà?
“Sapevamo che sono una squadra di esperienza e sanno benissimo quello che devono fare. Se non si gioca con sicurezza veniamo puniti, peccato non aver segnato e concretizzato le nostre occasioni. Il Chievo ha comunque meritato di vincere”.

Inoltre, il tecnico ha rilasciato alcune dichiarazioni al termine della partita anche ai microfoni di Mediaset Premium:
“”Siamo delusi certamente del risultato. Dobbiamo migliorare tanto, ma sono fiducioso del fatto che miglioreremo sia a livello di gioco che fisico e avremo migliori risultati. Candreva al posto di Perisic? Abbiamo tanti giocatori e dobbiamo stare attenti perché non tutti possono giocare per 90 minuti. Ho fatto giocare la mia squadra con tre o cinque difensori valutando la nostra condizione fisica e il sistema di gioco del Chievo, che giocava con quattro dietro e il rombo.”

  •   
  •  
  •  
  •