Clamoroso Milan! Salta la cessione al gruppo cinese

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

milan-cina-503x340Una voce dalla Cina rischia di rovinare la restante parte d’estate ai tifosi del Milan. Secondo alcune indiscrezioni arrivate nella tarda mattinata di oggi l’operazione per l’acquisizione del Milan da parte della cordata asiatica sarebbe saltata. A riportare questa notizia è il portale asiatico dongqiudi.com secondo il quale il consorzio cinese ha abbandonato l’accordo per l’acquisizione del Milan. Secondo quando riportato dal portale asiatico il gruppo cinese, da tempo in trattativa con Berlusconi, non sarà in grado di chiudere e completare la transazione che è stata programmata in questi ultimi mesi. La notizia che giunge dall’Asia sembra porre fine ad ogni possibile ulteriore novità in merito alla vicenda Milan con il club che rimarrà, quindi, nelle mani della famiglia Berlusconi. Già nella mattinata di oggi si erano rincorse alcune voci secondo le quali il passaggio di consegne tra il gruppo cinese e Berlusconi sarebbe stato in programma non prima della fine di agosto e quindi il mercato del Milan sarebbe dovuto essere finanziato dall’attuale proprietà. Dopo qualche ora è arrivata, invece, la notizia, ancora tutta da confermare comunque, del fallimento della trattativa per il passaggio di consegne.

Quella firma del preliminare mai arrivata

Che l’accordo tra Berlusconi ed il gruppi cinese, interessato al Milan, fosse a rischio si era già percepito nelle settimane scorse. Troppo strani quei continui rinvii della  firma del contratto preliminare. che sarebbe dovuta avvenire già da parecchie settimane. Ed invece ogni qualvolta si avvicinava il fatidico giorno le parti prendevano tempo posticipando la chiusura di un affare che, se fosse vera l’indiscrezione proveniente dall’Asia, si è rivelato un vero e proprio bluff.  Tutto sembrava essere stato definito tra Berlusconi , il gruppo cinese e l’advisor Sal Galatioto. Ma la voce proveniente dalla Cina adesso rende molto concreta la possibilità che tutto sia saltato. Ovviamente quella riportata è solo un’indiscrezione. Non c’è ancora niente di carattere ufficiale . Per capire il reale stato della trattativa servirebbe un comunicato di Fininvest oppure della cordata cinese o dello stesso advisor Sal Galatioto. Ma le parti sono in silenzio ormai da tempo e pertanto è complicato sapere come stanno le cose concretamente. Per i tifosi del Milan quella che si potrebbe materializzare davanti i loro occhi sarebbe la seconda trattativa – bluff dopo quella dello scorso anno che vide sotto i riflettori il “famoso” Mr Bee Taechaubol. Il naufragio della trattativa con il gruppo cinese, inevitabilmente, segnerebbe un passaggio decisivo anche per il mercato del Milan. Senza i promessi soldi provenienti dall’Asia il Milan dovrà vendere i suoi gioielli per finanziare qualche colpo in entrata o dovrà decidere di puntare su parametri zero ( come avvenuto peraltro frequentemente nelle ultime stagioni).

 

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: