Fiorentina 2016/2017, sconfitta 2-1 dalla Juve ma con tutti i numeri per migliorare

Pubblicato il autore: Al Rey Segui

Fiorentina 2016/2017, sconfitta 2-1 dalla Juve ma con tutti i numeri per migliorarsi

Tutti i numeri della Fiorentina 2016/2017, partita con una sconfitta ma con le carte in regola per fare di meglio

La Fiorentina 2016/2017 ha perso la prima partita di campionato contro la Juventus ma ha tutti i numeri per potersi rifare. La squadra viola così come è strutturata potrebbe riuscire ad entrare in zona Europa, ma le ambizioni sono più alte e possibili, con qualche innesto importante da aggiungere alla rosa. Durante il campionato 2015/2016 sembrava che la squadra fosse destinata a qualificarsi in Champions League, ma dopo un ottimo inizio, il declino per Paulo Sousa è stato inevitabile, con i mancati rinforzi che sarebbero dovuti arrivare a gennaio. Si punta molto sul talento del giovane Federico Bernardeschi, ma anche su nuovi ritorni, come Giuseppe Rossi, rientrato in squadra dopo il prestito al Levante.

Fiorentina 2016/2017: la strategia di Paulo Sousa

Mister Paulo Sousa è arrivato sulla panchina della Fiorentina l’anno scorso realizzando 18 vittorie, 10 pareggi e 11 sconfitte. Quest’anno il minimo che ci si possa aspettare è una qualificazione in Europa, tuttavia con qualche innesto internazionale la Fiorentina potrebbe puntare più in alto. Kalinic prima punta con Pepito Rossi a sinistra e Borja Valero a destra, centrocampo con il talento Bernardeschi a destra e Alonso a sinistra; retroguardia con Tatarusanu tra i pali, Rodriguez centrale supportato a sinistra da Astori e a destra da Tomovic. Cristian Tello, arrivato dalla Barcellona, dovrebbe alternarsi con Ilicic e Rossi come trequartista.

Juventus-Fiorentina 2-1 tabellino e pagelle

Juventus (3-5-2): Buffon 6; Barzagli 6,5, Bonucci 6,5, Chiellini 6,5; Dani Alves 6, Khedira 7 (88′ Hernanes 5,5), Lemina 6,5, Asamoah 7, Alex Sandro 5,5; Dybala 6,5 (84′ Evra 5,5), Mandzukic 6 (66′ Higuain 7). A disp.: Audero, Neto, Benatia, Lichtsteiner, Rugani, Marrone, Pjanic, Pjaca, Zaza. All.: Allegri 6,5.
Fiorentina (3-4-2-1): Tatarusanu 6; Tomovic 6, Rodriguez 5,5, Astori 5,5; Bernardeschi 5, Badelj 6 (65′ Carlos Sanchez 5,5), Vecino 6, Alonso 5,5; Ilicic 6 (80′ Rossi 5,5), Chiesa 6 (46′ Tello 6,5); Kalinic 6,5. A disp.: Dragowski, Lezzerini, De Maio, Diks, Borja Valero, Mati Fernandez, Milic, Babacar, Hagi, Zarate. All.: Sousa 5,5.
Arbitro: Davide Massa 6.
Ammoniti: Kalinic, Tomovic, Vecino (F), Barzagli (J).
Marcatori: 37′ Khedira (J); 71′ Kalinic (F), 75′ Higuain (J).

Fiorentina 2016/2017, tutti i numeri della Viola

La Fiorentina ha giocato 186 partite in serie B segnando 286 reti, con una media di 1,53 gol a partita. In serie A ha partecipato a 78 edizioni del campionato bucando la rete 3620 volte, con una media di 1,38 gol a partita. La Viola ha vinto due scudetti, una Supercoppa italiana, una Coppa delle Coppe e 6 Coppe Italia. Uno dei giocatori migliori della Fiorentina di quest’anno è Gonzalo Rodriguez, mentre a centrocampo i non più giovanissimi Alonso e Borja Valero possono ancora fare la differenza. Sono molti anni che la Fiorentina non riesce a fare il salto di qualità per arrivare ai primi posti del campionato e forse un paio di colpi di mercato indovinati riuscirebbe ad arrivare finalmente in Champions League.

  •   
  •  
  •  
  •