Fiorentina nuovo stop con il Valencia. Sousa: “Stiamo crescendo, spero di avere la rosa al completo contro la Juve”

Pubblicato il autore: Masi Vittorio Segui
Fiorentina's head coach Paulo Sousa gestures during the Italian Serie A soccer match ACF Fiorentina vs Atalanta at Artemio Franchi stadium in Florence, Italy, 4 October 2015. ANSA/MAURIZIO DEGL'INNOCENTI

Paulo Sousa, allenatore della Fiorentina

Continua il difficile precampionato dei Viola. Nuova sconfitta per la squadra di Paulo Sousa, questa volta ad opera del Valencia.

L’allenatore della Fiorentina, però, elogia la squadra: “I cambi del Valencia sono stato fondamentali, hanno avuto la supremazia nel finale. Credo che i ragazzi a tratti abbiano giocato molto bene, vicini alla qualità della passata stagione. Borja Valero? Cerco di essere positivo, mi piacerebbe avere tutti alla prima giornata, aspettiamo l’ok da parte del medico. La condizione fisica? Abbiamo una condizione diversa da quella dell’anno scorso. Stiamo crescendo, molti giocatori sono arrivati tardi. Mercato? È una risposta che deve dare la società, io penso solo ad allenare i ragazzi in attesa di avere una rosa completa. Noi dobbiamo pensare solo a noi stessi, cercando di vincere il maggior numero di partite. Abbiamo fatto tutto il precampionato senza infortuni, per Borja è arrivato un infortunio dopo un contrasto. Speriamo che possa recuperare nel minor tempo possibile, poi prenderemo una decisione per sabato“.

Come prevedibile, quindi, l’attenzione è tutta riservata al match di campionato con la Juventus, con la volontà di lasciarsi alle spalle la nuova sconfitta in terra spagnola.
Di questa opinione è Federico Bernardeschi: “Sono contento per il gol, ma non per il risultato. Peccato, ma siamo sulla buona strada. Meglio perdere oggi che il 20 agosto. Speriamo che Borja Valero possa riprendersi presto, per noi è fondamentale. Abbiamo fatto una buona gara contro un’ottima squadra, l’unica pecca è il risultato. La Juventus? Andiamo a giocarcela, loro sono più forti ma noi metteremo qualcosa in più per vincere. Siamo carichi, siamo sulla buona strada“.

  •   
  •  
  •  
  •