Il Milan 2016/2017 parte in quarta, tripletta di Bacca al Torino

Pubblicato il autore: Al Rey Segui

Il Milan 2016/2017 parte in quarta, tripletta di Bacca al Torino

Il Milan 2016/2017 vince 3-2 la prima partita contro il Torino. Tabellino, pagelle e programmi di Montella

Dopo aver ceduto Thiago Silva e Ibrahimovic nel 2012, il Milan è scivolato progressivamente in uno stato di mediocrità cambiando molti allenatori e facendo numerose modifiche all’organico, precipitando sempre più in basso in classifica. Dopo parecchie vicissitudini, finalmente la nuova proprietà cinese dovrebbe portare nuovi innesti che facciano la differenza in squadra. In attesa degli investimenti, il Milan non può che fare affidamento sul grande portiere Donnarumma (che oggi ha parato un rigore) e sulla salute di Niang. Dita incrociate anche per quel che riguarda un eventuale rinascita di Bertolacci e sulla forma fisica di Bacca, che oggi è stato il migliore in campo. I punti di forza dei rossoneri saranno determinati dal tipo di gioco di Montella, un po’ rischioso e molto rapido. Lascia un pò a desiderare la difesa, con dei meccanismi poco fluidi e nuovi rinforzi che devono ancora arrivare.

La strategia di Vincenzo Montella

Vincenzo Montella è stato ingaggiato il 28 giugno 2016 con un contratto biennale che scadrà nel 2018. Il Mister, ex tecnico di Samp, Fiorentina, Catania e Roma, predilige un gioco fatto di movimento continuo, e molto probabilmente schiererà Carlos Bacca al centro dell’area favorendo gli inserimenti di Niang a sinistra e Suso oppure Honda sulla destra. Difesa a quattro con De Sciglio, Romagnoli, Gomez e Abate. Centrocampo presidiato da Montolivo con Bonaventura a sinistra e uno tra Bertolacci, Poli o Kucka a destra. In porta confermato titolare il fenomeno diciassettenne Gianluigi Donnarumma.

I goleador rossoneri, imbattibile Nordahl

Gianni Rivera è al terzo posto nella classifica dei bomber rossoneri, con 122 reti segnate in 501 partite dal 1960 al 1979. Andriy Shevchenko ha giocato dal 1999 al 2009 collezionando 127 gol in 226 presenze, ma il più prolifico goleador del Milan è stato Gunnar Nordhal che, dal 1949 al 1956, è andato al segno 210 volte in 207 gare giocate. In serie B il Milan ha giocato 76 partite segnando 126 gol, in 82 campionati di Serie A e 2750 gare i rossoneri hanno bucato la porta 4508 volte, con una media di 1,63 centri a partita.

Milan-Torino 3-2 tabellino e pagelle

Milan (4-3-3): Donnarumma 7,5; Abate 6,5, Paletta 5,5, Romagnoli 6, Antonelli 6; Bonaventura 6,5 (73′ Bertolacci sv, 78′ Poli 6), Kucka 6,5, Montolivo 5,5; Suso 5,5, Bacca 8 (87′ Luiz Adriano 5,5), Niang 7. A disp.: Diego Lopez, Gabriel, Calabria, De Sciglio, Ely, Gustavo Gomez, Vangioni, Honda, Locatelli. All.: Montella 7.
Torino (4-3-3): Padelli 6; De Silvestri 5,5, Molinaro 6,5, Moretti 5,5, Rossettini 5,5; Acquah 6, Obi 5,5 (69′ Baselli 7), Vives 6 (58′ Maxi Lopez 5,5); Belotti 6, Ljajic 6,5 (28′ Boyé 6), Martinez 5,5. A disp.: Gomis, Ichazo, Ajeti, Barreca, Bovo, Castan, Aramu, Lukic, Tachtsidis. All.: Mihajlovic 5,5.
Arbitro: Antonio Damato.
Espulso: Paletta (M) al 90′ per doppia ammonizione.
Ammoniti: Martinez, Rossettini (T).
Angoli: 10-10. Rec.: pt 2′, st 5′.
Marcatori: 38′ Bacca (M); 48′ Belotti (T), 51′ Bacca (M), 62′ Bacca rig. (M), 90’+1 Baselli (T).

  •   
  •  
  •  
  •