Inter, finisce l’era Mancini. Già a Milano il nuovo tecnico De Boer

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

E’ Roberto Mancini il primo allenatore a “scoppiare” in serie A, a campionato ancora non iniziato. Il tecnico di Jesi e l’Inter sono arrivati nella notte ad un accordo per la conclusione del rapporto. Dopo tanti tira e molla, smentite e brontolii in un’estate nerazzurra assolutamente da dimenticare è stato raggiunto l’accordo tra le parti.  Il tecnico non si è dimesso ma si è arrivati ad un accordo con l’Inter per una buonuscita da 2.5 milioni di euro. Il contratto dell’allenatore scadeva nel 2017.  L’ufficialità verrà siglata oggi con un comunicato da parte del club nerazzurro.
A far precipitare la situazione sono state alcune clausole presenti nella proposta di rinnovo che soltanto due giorni fa Suning aveva recapito a Mancini.  Tra queste niente voce in capitolo sulle scelte di mercato e la presenza di penali già prestabilite in caso di mancato raggiungimento degli obiettivi (qualificazione alla prossima Champions). Voci che Mancini non ha ovviamente gradito e che hanno portato alla decisione della proprietà, avallata dal presidente Thohir, di interrompere il rapporto con il tecnico.

 Già scelto il sostituto di Mancini

Ieri il Direttore Sportivo dell’Inter Piero Ausilio è volato a Londra per incontrare Frank De Boer, ex tecnico dell’Ajax. All’olandese è stato proposto un triennale da 1,5 – 2 milioni di euro a stagione. De Boer oggi è a Milan dove, dopo l’ufficializzazione della chiusura del rapporto con Mancini da parte della società nerazzurra, firmerà il contratto che lo legherà all’Inter.

Vecchio pallino di Thohir il nuovo allenatore dell’Inter sarà quindi il tecnico olandese Frank  De Boer . 46 anni il tecnico ha vinto 4 Scudetti con l’Ajax ed una Supercoppa Olandese. La scorsa stagione l’Ajax di De Boer, però, perse inopinatamente lo Scudetto all’ultima giornata. Con l’arrivo dell’olandese l’Inter di Mancini non dovrebbe venire stravolta. Infatti De Boer nella scorsa stagione ha utilizzato quasi sempre il 4-2-3-1 che è il modulo su cui stava  lavorando Mancini. Rimane però da capire quale saranno adesso le nuove strategie di mercato della formazione nerazzurra.  Mancini aveva fatto pressione alla società per avere a disposizione determinati giocatori, Candreva in primis, e adesso le mosse di mercato dell’Inter dovranno essere sicuramente riviste in base alle indicazioni del nuovo allenatore. A DeBoer spetta il difficile compito di amalgamare a sua immagine una squadra in pieno sbando ed a soli dieci giorni dall’inizio del campionato.

  •   
  •  
  •  
  •