Juventus 2016/2017, buona la prima: squadra progettata per vincere

Pubblicato il autore: Al Rey Segui

Juventus 2016/2017, buona la prima: squadra progettata per vincere

Tutti i numeri della Juventus 2016/2017, destinata a vincere tutto, partita con un secco 2-1 alla Fiorentina alla prima giornata di campionato

La Juventus 2016/2017 ha esordito ieri in campionato sabato 21 agosto battendo 2-1 la Fiorentina in casa. Il secondo gol lo ha segnato Higuain, punta di diamante della squadra che quest’anno vuole vincere tutto: il sesto campionato consecutivo e la Champions League. I campioni d’Italia si sono accaparrati i migliori giocatori in circolazione e quest’anno l’obiettivo si chiama Champions. Con talenti del calibro di Higuain, Pjanic, Dani Alves e Benatia, il distacco nei confronti delle altre squadre aumenta ulteriormente e il 2016/2017 si preannuncia un’altra annata trionfale per Massimiliano Allegri & Co. Con questi colpi di mercato, aggiunti ad una rosa già eccezionale, la Juventus sarà sicuramente protagonista dell’anno calcistico appena iniziato. Per l’obiettivo principale della Champions League, sfumata per un pelo l’anno scorso, i numeri ci sono tutti: dopo aver strappato Il Pipita al Napoli e Pjanic alla Roma, le principali concorrenti si allontanano ulteriormente. Sebbene Allegri abbia perso un grande talento come Pogba, uno dei primi tre posti in classifica dovrebbe essere assicurato grazie alla qualità dell’organico con una coppia d’attacco micidiale formata da Dybala e Higuain. L’unico punto debole della Juve è l’età della linea difensiva, Chiellini e Barzagli non sono più giovanissimi e forse mancherebbe al centrocampo qualcuno in grado di prendere il posto di Pogba.

Juventus 2016/2017: la strategia di Max Allegri

Dybala a sinistra con Higuain a destra costituiranno la coppia d’attacco della Juventus di Massimiliano Allegri, in panchina da due stagioni con due scudetti consecutivi vinti più la Champions persa in finale. Centrocampo con Dani Alves a destra e Alex Sandro a sinistra, Pjanic centrale pronto a crossare o tirare direttamente in rete. Tridente difensivo formato da Bonucci centrale, Chiellini e sinistra e Barzagli a destra. Tra i pali il portiere migliore del mondo Gianluigi Buffon.

Tabellino e pagelle di Juventus-Fiorentina 2-1

Juventus (3-5-2): Buffon 6; Barzagli 6,5, Bonucci 6,5, Chiellini 6,5; Dani Alves 6, Khedira 7 (88′ Hernanes 5,5), Lemina 6,5, Asamoah 7, Alex Sandro 5,5; Dybala 6,5 (84′ Evra 5,5), Mandzukic 6 (66′ Higuain 7). A disp.: Audero, Neto, Benatia, Lichtsteiner, Rugani, Marrone, Pjanic, Pjaca, Zaza. All.: Allegri 6,5.
Fiorentina (3-4-2-1): Tatarusanu 6; Tomovic 6, Rodriguez 5,5, Astori 5,5; Bernardeschi 5, Badelj 6 (65′ Carlos Sanchez 5,5), Vecino 6, Alonso 5,5; Ilicic 6 (80′ Rossi 5,5), Chiesa 6 (46′ Tello 6,5); Kalinic 6,5. A disp.: Dragowski, Lezzerini, De Maio, Diks, Borja Valero, Mati Fernandez, Milic, Babacar, Hagi, Zarate. All.: Sousa 5,5.
Arbitro: Davide Massa 6.
Ammoniti: Kalinic, Tomovic, Vecino (F), Barzagli (J).
Marcatori: 37′ Khedira (J); 71′ Kalinic (F), 75′ Higuain (J).

I numeri impressionanti della Signora

Dal Campionato 1929/1930 la Juventus ha disputato 83 tornei nella massima divisione, realizzando 2772 partite e 4804 gol, con una media di 1,74 reti a partita. Gli scudetti vinti sono stati 32, 7 Supercoppe italiane, 2 Coppe dei Campioni / Champions League, 11 Coppe Italia, 2 Supercoppe Europee, 3 Coppe UEFA, 2 Coppe Intercontinentali e una Coppa delle Coppe. I migliori bomber bianconeri sono stati Omar Sivori, 136 gol segnati in 215 presenze dal 1957 al 1965, Giampiero Boniperti, 443 presenze e 17 gol dal 1946 al 1961 e Alessandro Del Piero, 513 presenze e 208 gol dal 1993 al 2012. Il giocatore dal quale ci si aspetta il massimo quest’anno è Gonzalo Higuain, 71 gol segnati nel Napoli in 104 presenze dal 2013 al 2016 con una media di 0,68 reti a partita.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: