Lazio, contro l’Atalanta della bestia nera Paloschi

Pubblicato il autore: Marco Tarantino Segui

La Lazio si troverà di fronte l’Atalanta nella prima sfida del campionato 2016-2017 con una novità importante rispetto alla sfida dello scorso anno: all’Atleti Azzuri d’Italia di Bergamo ci sarà a sfidare la difesa di De Vrij la bestia nera, Alberto Paloschi, autentico mattatore nelle ultime sfide tra Lazio e Chievo Verona.
calciomercato lazioNell’Atalanta ci sarà anche un pallino del mercato della squadra biancoceleste, Gomez, esterno d’attacco, che nella passata stagione a fatto impazzire i vari Konko, Basta, Radu e Lulic sulle sue tracce sulla fascia laziale di difesa, con la sconfitta che ha dato poi il via al crollo della gestione Pioli a Roma. Il ds dell’Atalanta però ha frenato la trattativa sul nascere:
“Il club romano non ce l’ha mai chiesto. I rapporti fra le due proprietà, ovvero Percassi e Lotito, sono più che buoni, ma posso serenamente affermare che non vi è stata nessuna trattativa con il club biancoceleste né per il Papu né per altri nostri calciatori, come ad esempio Cigarini che nel recente passato prima di approdare alla Sampdoria, veniva accostato proprio alla società laziale come alter ego di Biglia. Gomez e il nostro numero 1 Sportiello non si muoveranno da qui”.

La Lazio ha chiesto, eccome, el Papu Gomez all’Atalanta: l’argentino sarebbe il rincalzo perfetto per non far sentire troppo l’assenza del partente Antonio Candreva che ha salutato oggi nella conferenza stampa di presentazione a Milano con l’Inter, i tifosi della Lazio. Con Gomez, Keita, Kishna e Felipe Anderson il reparto ali della Lazio diventerebbe davvero importante e poco prevedibile per gli avversari con quattro giocatori dalle caratteristiche molto diverse nell’arco di Simone Inzaghi. La squadra che si presenta a Bergamo non avrà Felipe, impegnato con il Brasile nell’Olimpiade di Rio 2016 davanti al proprio pubblico (all’atto finale contro la Germania). Dunque senza Lulic fermo ai box, le alternative per Simone Inzaghi non ci sono: giocano Immobile, Kishna e Keita, tutti e tre a loro modo che non sono proprio al top.

Se Immobile è arrivato da poco a Roma e non sembra essere ancora nel vivo dei meccanismi offensivi della Lazio (prima rete solo ieri al Mirko Fresini contro la Primavera), Keità e Kishna hanno diversi problemi. Il primo legati al contratto, visto che sembra abbia chiesto più volte un adeguamento prima di forzare la cessione (rifiutata dalla squadra biancoceleste), il secondo fisici, visto il lungo stop che ha avuto per via dell’infortunio al ginocchio la scorsa stagione che non gli ha permesso di entrare nel vivo dei meccanismi della squadra di Simone Inzaghi, nonostante le sue caratteristiche, grandi doti di dribbling e buon cross, non siano in discussione come visto ad Amsterdam nella compagine dell’Ajax. Il resto della formazione è quasi obbligata: out oltre a Lulic anche Stefan Radu così che Lukaku farà il suo debutto a sinistra, in difesa con lui ci saranno Hoedt al centro e Dusan Basta a destra. A centrocampo causa cessione di Onazi e infortunio di Senad Lulic, giocherà il giovane Milinkovic Savic che dovrebbe vincere il ballottaggio con Cataldi mentre Marchetti giocherà in porta.

  •   
  •  
  •  
  •