Milan-Torino: Montella recupera Romagnoli e Niang, no del Real Madrid per Kovacic

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
Milan-Torino

Alessio Romagnoli

Milan-Torino: si avvicina a grandi passa l’esordio in campionato per il Milan di Montella contro il Torino di Sinisa Mihajlovic in programma domenica alle 18 a San Siro. Il tecnico rossonero può tirare un sospiro di sollievo, visto che Alessio Romagnoli ieri si è allenato regolarmente in gruppo confermando di essere pienamente recuperato. Romagnoli aveva saltato sia il Trofeo Tim che il Friburgo per un malanno muscolare, così come Niang, anche lui recuperato e arruolabile per domenica. Per quanto riguarda la formazione che dovrebbe scendere in campo contro il Toro, Montella varerà l’ormai consueto 4-3-3, schema consolidato in questa tormentata estate rossonera. Per Milan-Torino i rossoneri dovrebbero scendere in campo con Donnarumma in porta, Paletta e Romagnoli coppia centrale, con De Sciglio e Antonelli sulla fasce. A centrocampo ai lati di capitan Montolivo ci saranno Kucka e Bonaventura, con il tridente Suso-Bacca-Niang davanti. Il colombiano sembra aver ritrovato la voglia di Milan, visto il messaggio rivolto sui social ai tifosi rossoneri, cercherà di farli felici già da Milan-Torino.
A proposito di Milan-Torino, domenica pomeriggio San Siro rischia di essere semideserto, abbonamenti in picchiata per la squadra rossonera con il mercato che resta sotto accusa. Sono solo 10mila le tessere vendute fino a questo momento, mai così in basso negli ultimi 30 anni. I giocatori acquistati da Galliani per Montella non scaldano i tifosi milanisti.

Milan-Torino: tra campo e mercato, il Real dice no per Kovacic in prestito

Oltre a Milan-Torino in queste ore c’è sempre il mercato a tenere banco in casa rossonera, Luca Marchetti di Sky Sport ha parlato del contatto avvenuto giovedì tra Galliani e la dirigenza del Real Madrid per Mateo Kovacic, raccontando l’esito dell’incontro: “Nonostante i buoni rapporti con Pérez, la risposta del Real è stata no, e Galliani forse se la aspettava anche: in questo momento del mercato il Real non presta un giocatore importante pagato 35 milioni come Kovacic, poi se negli ultimi 3 giorni di mercato cambia qualcosa questa telefonata che Galliani ha fatto a Pérez probabilmente, essendo stata messa in archivio, verrà archiviata. E se c’è qualcuno, seppur sia una nostra ipotesi, al quale il Real Madrid vuole prestare il giocatore perché magari farlo rimanere a Madrid potrebbe essere un problema, magari il Milan in virtù dei buoni rapporti potrà avere una chance in più. Ora, però, se si vuol prendere un giocatore lo si deve pagare, stesso discorso valido per Diawara e Paredes. Sarà fondamentale per Montella partire bene con Milan-Torino, così da convincere i cinesi ad investire per il finale di un mercato fino ad ora deludente.

  •   
  •  
  •  
  •