Napoli, ecco i numeri di maglia. E la 9 di Higuain?

Pubblicato il autore: Francesco Sbordone Segui

maglia-napoli-presentazione
Scelti i numeri di maglia per la stagione 2016/2017 del Napoli di Mister Sarri. Tante conferme, come la mancanza della numero 10 del grande Diego Armando Maradona, e pochissime novità…
PORTIERI: Il numero 1 è sulle spalle di Rafael Cabral, per Pepe Reina ancora una volta il suo 25. Luigi Sepe sceglie la numero 22 ma con i rumors di mercato, l’estremo difensore napoletano potrebbe cambiare maglia e lasciare il posto a Sportiello proveniente dall’Atalanta. Numero 13 per il giovane Nikita Contini.
DIFENSORI: In difesa il nome nuovo è quello di Lorenzo Tonelli che vestirà la numero 62. Tutti confermati i restanti numeri, la 2 per Hysaj, 3 per Strinic, 11 per Christian Maggio, 21 per Vlad Chiriches, 26 per l’insofferente Kalidou Koulibaly che vuole andare via da Napoli, 31 per l’algerino Faouzi Ghoulam, 33 per l’esperto Raul Albiol. Numero 95 come il suo anno di nascita per il giovane Lasicky, stesso discorso per Luperto che sceglie il 96.
CENTROCAMPISTI: Due volti nuovi a centrocampo, Emanuele Giaccherini che sceglie la numero 4 e il polacco Piotr Sebastian Zielinski che prende la sua amata 20. Stessi numeri per tutti gli altri, 5 per Allan, 6 per Mirko Valdifiori, 8 per Frello Filho Jorge Luiz “Jorginho”, 15 De Guzman, il 17 per il capitano Marek Hamsik, 19 per David Lopez, 77 per Omar El Kaddouri, 88 per Alberto Grassi.
ATTACCANTI: Manca la numero 9, dopo la partenza del Pipita il numero da bomber non è stato preso da nessuno. Infatti, il nuovo arrivato Arkadiusz Milik ha scelto la 99. Non sarà mica in attesa dell’arrivo di Mauro Icardi? Anche in attacco i numeri di maglia sono gli stessi della passata stagione con Josè Maria Callejon ad indossare la numero 7, 14 per il folletto Dries Mertens, 23 per il tanto atteso Manolo Gabbiadini, 24 per il “Magnifico” Lorenzo Insigne, 35 per Nicolao Dumitru e il 94 per Roberto Insigne, fratello di Lorenzo che farà di tutto per rimanere in azzurro.

Situazione calciomercato in stallo per il DS Giuntoli. In porta il nome sempre più caldo è quello di Sportiello ma è tutto fermo poichè bisogna cedere Sepe. Il Napoli è disposto ad offrire a Sportiello circa 1 milione a salire per 5 anni (scadenza 2021). L’attuale contratto con i bergamaschi ha scadenza nel 2020 a cifre decisamente più basse (circa 5-600mila euro) e dal punto di vista economico è chiaro che la differenza non può essere ignorata. Il problema resta Sepe, il classe 1991 di Torre del Greco è stato proposto al Torino, ma nemmeno i granata sembra che vogliano acquistarlo a titolo definitivo.
Per la difesa, il Napoli ha rifiutato un offerta importante del Valencia per Raul Albiol. De Laurentiis non ha alcuna intenzione di cedere il leader difensivo di Sarri, anche a costo di perderlo a parametro zero il prossimo anno.
A centrocampo è quasi ufficiale l’arrivo del giovane croato Rog, infatti l’esperto di mercato Alfredo Pedullà ha dichiarato: “Il direttore sportivo Giuntoli, accompagnato da un intermediario, è stato a Zagabria e ha ormai definito l’operazione. Aumentando l’offerta e sfondando il muro dei 15 milioni: alla fine la cifra dovrebbe essere di 15 milioni più 3 di bonus.”
In attacco l’unico nome per il Napoli è sempre quello di Icardi ma De Laurentiis dopo le varie offerte, vorrebbe sia il giocatore ad uscire allo scoperto, ad esprimersi e a forzare la mano coi nerazzurri.

  •   
  •  
  •  
  •