Sampdoria, ciak buona la prima!

Pubblicato il autore: Masi Vittorio Segui

empoli-sampdoria-0-1-un-lampo-di-muriel-rovina-l-esordio-a-martusciello__730__000707395L’esultanza di Luis Muriel dopo lo splendido goal-vittoria nel primo tempo

LA SAMPDORIA TORNA A VINCERE IN TRASFERTA
La Sampdoria inizia il Campionato nel migliore dei modi. Contro l’Empoli arrivano i primi tre punti ma soprattutto una prestazione finalmente convincente in trasferta.
La vittoria, lontana da Marassi, mancava dallo scorso 5 marzo, quando gli uomini di Montella riuscirono ad imporsi per 3-0 contro il Verona. E’ presto per dirlo, ma ad essere cambiato pare proprio l’atteggiamento in campo. Se l’anno scorso si aveva difficoltà a giocare la palla, ieri si è data prova di saperla gestire meglio. Torreira, Linetty e Barreto, seppur quest’ultimo un pò meno, hanno interpretato in modo positivo le direttive volute da Giampaolo, allenatore che punta molto sul bel gioco. Una linea mediana che “vive” il match non in modo passivo, come nell’ultima stagione, non solo riesce a far da filtro alla difesa, ma risulta determinante anche per il movimento degli attaccanti.

GIAMPAOLO E LA RITROVATA SICUREZZA DELLA DIFESA
Solo che da elogiare il lavoro che mister Giampaolo sta svolgendo sulla fase difensiva, ancora non perfetta, ma senz’altro più affidabile. A beneficiarne di più Regini, ieri capitano, che è parso un giocatore completamente rigenerato. Certo, i piedi e le doti tecniche rimangono le stesse, ma ad aver stupito è stato l’atteggiamento più sicuro e autoritario del giocatore, capace in un paio di circostanze di uscire dall’area con palla a terra. Buona prestazione sulla fascia destra per Sala, mentre sulla sinistra un pò più in sofferenza Pavlovic, corsia dalla quale sono arrivate le sortite offensive dell’Empoli.

SARA’ L’ANNO DI MURIEL?
In attacco gran prestazione di Muriel. Il colombiano non poteva iniziare meglio la stagione. Sul goal-vittoria, scatto sulla sinistra e botta sotto la traversa. Velocità, precisione e potenza in un’unica azione individuale. Oramai si sa quali siano le doti teniche del giocatore. Sarà fondamentale, quindi, il ruolo di Giampaolo, chiamato a far maturare mentalmente l’attaccante, aspetto che fino ad oggi ha bloccato la definitiva esplosione del colombiano. Come si dice in questi casi, se son rose… fioriranno.

Lo strepitoso goal di Luis Muriel

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: