5° Serie A, Juventus-Cagliari 4-0: le voci dei protagonisti

Pubblicato il autore: Andrea Pertile Segui
juventus-cagliari-logo-620x331
JUVENTUS-CAGLIARI 4-0 – Davanti al pubblico amico dello Juventus Stadium di Torino i bianconeri rispondono alle polemiche intercorse negli ultimi giorni dopo la sconfitta contro l’Inter con un roboante 4-0 ai danni del Cagliari. Ben tre reti sono arrivate nel primo tempo: apre le marcature al 14′ Daniele Rugani (primo gol in A per il 22enne), che ribadisce a rete dopo una parata a vuoto di Storari su Higuain; il Pipita firma il raddoppio con un tap-in vincente dopo una verticalizzazione di Alex Sandro per Pjanic, il quale tira addosso a Storari nuovamente. Tris di Dani Alves al 39′, che fulmina l’ex portiere bianconero con una conclusione precisa dopo uno schema preciso di Pjanic da calcio d’angolo. Nella ripresa l’autogol di Ceppitelli al minuto 85′ cala il sipario sul match di Torino riportando la Juventus al primo posto con 12 punti.

Juventus-Cagliari 4-0: le interviste ai tecnici

MASSIMILIANO ALLEGRI, ALLENATORE JUVENTUS: “LE CRITICHE DI QUESTE GIORNI ME LE ASPETTAVO” – Intervistato da Mediaset Premium, il tecnico bianconero analizza così la vittoria dei suoi ottenuta ai danni del Cagliari:  “Ho dei giocatori e dei campioni a livello caratteriale, non si può sbagliare più di una partita, i ragazzi sono stati bravi, per il Cagliari e’ stato difficile. Dybala ha giocato bene: l’anno scorso ha fatto 19 gol, ha dato respiro alla manovra, era importante riprendere a vincere e la testa della classifica. Nella partita con l’Inter  mi sono divertito poco, oggi dopo il 2-0 bisognava fare meglio, abbiamo continuato ad andare alla stessa velocità, ma dobbiamo lavorare, giochiamo un po’ troppo sul corto. Anche sullo sviluppo del gioco non è bello. Pjanic? Mi è piaciuto, ha dato intensità, deve crescere, ha giocato a fasi alterne,deve conoscere i compagni e trovare la posizione ottimale. Oggi è andato davanti alla difesa ha certe caratteristiche, bisogna essere bravi a muoversi e cercarlo. Mandzukic? E’ stato fondamentale e ha fatto bene, quando è entrato, oggi ha fatto bene Hernanes come ha fatto quando è stato chiamato in causa,un ottimo professionista. Critiche dopo l’Inter? Le accetto se costruttive, abbiamo perso una partita perché abbiamo sbagliato noi, giocavamo contro una grande squadra, ma alle critiche sono abituato, lasciano il tempo che trovano”.

MASSIMO RASTELLI, ALLENATORE CAGLIARI – Le parole dell’allenatore rossoblu a Sky: “Abbiamo perso la gara sotto l’aspetto fisico in primis. Ci hanno sovrastato, quando non tieni una palla e perdi tutti i contrasti e prendi gol su palle inattive e in uscita diviene tutto più difficile”.


ANDREA BARZAGLI, DIFENSORE JUVENTUS: “SIAMO STATI AGGRESSIVI ED ABBIAMO GIOCATO CON GRANDE VOGLIA” – Intervistato nel dopogara da Sky, il difensore bianconero analizza così Juventus-Cagliari: “Oggi non c’è stata partita. Avevamo voglia di giocare ed eravamo aggressivi, cose che ci son mancate con l’Inter. E’ un segnale a noi stessi, se giochiamo così ci divertiamo, se diamo tutto per scontato con la voglia mancante di rincorrere non si va da nessuna parte. Siamo contenti, ma non si è fatto nulla. In Italia vince la miglior difesa. Da cinque anni siamo noi, la mentalità il primo pensiero era quello di non prendere gol. Dobbiamo ancora lavorare. Storari e Padoin? Li ho salutati prima della partita, ora li rivedrò. Son contento di rivederli, dispiace per la loro sconfitta ma siamo contenti noi. Sono amici, siamo sempre in contatto”

  •   
  •  
  •  
  •