Allegri: “Juventus così non va”. Allarme infortuni, Rugani out, preoccupa Asamoah

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
allegri

Max Allegri

I tre punti e il primo posto in classifica raccolti al Renzo Barbera sono una delle pochissime cose da salvare per Massimiliano Allegri della trasferta della Juventus a Palermo. L’allenatore bianconero, nervosissimo in panchina per tutto il match, non può certo ritenersi soddisfatto della prestazione offerta dai suoi in Sicilia. Una vittoria su autogol contro una della squadre meno attrezzate della serie A non può far dormire sonni tranquilli in vista della trasferta di Zababria contro la Dinamo in Champions League. Una Juventus nervosa e con poche idee vista a Palermo, Bonucci e Mandzukic ammoniti dopo otto minuti è stato un chiaro segnale della poca tranquillità del gruppo juventino. Il gol, molto casuale, realizzato da Dani Alves, con la decisiva collaborazione del tacco di Goldaniga, non ha sbloccato la farraginosa manovra bianconera. In avanti Higuain e Mandzukic sono stati serviti poco e male, neanche l’ingresso di Cuadrado ha dato brio al gioco della Juventus. Pjanic non è riuscito ad essere incisivo, neanche con i calci da fermo, specialità della casa del bosniaco. L’impressione evidente è che la Juventus vista a Palermo avrebbe avuto grossi problemi contro una squadra con maggiore qualità. I giovani di De Zerbi si sono impegnati ma, tolta qualche palla vagante nell’area di Buffon, non hanno avuto occasioni da gol nitide. Allegri ha tanto da lavorare per trovare la quadratura ad una squadra quasi irresistibile in casa, ma che fatica molto lontano dallo Juventus Stadium. Prova ne è che lontano dalle mura amiche(contro Lazio,Inter e Palermo) gli attaccanti di Allegri non sono ancora andati a segno, segno che fuori casa i campioni d’Italia perdono molta della loro sicurezza.

Rugani KO, è emergenza infortuni per Allegri in vista di Zagabria

Oltre ai problemi di gioco Allegri deve fare i conti con gli infortuni che stanno colpendo in particolar modo la difesa della Juventus. A Palermo si è fermato Rugani, infortunio che ha costretto Allegri a schierare Dani Alves nei tre dietro, con l’inserimento di Cuadrado a centrocampo. L’infortunio del giovane difensore azzurro si somma a quello di Benatia, riducendo ai soli Barzagli,Bonucci e Chiellini i difensori disponibili per il match di Champions League con la Dinamo Zabagria. Allegri può contare anche su Evra, adattabile a giocare nella difesa a tre, oppure il tecnico bianconero potrebbe anche optare per una difesa a 4, soluzione forse più adatta per l’Europa. Preoccupa anche Asamoah, che nel finale del match contro il Palermo si è accasciato a terra lamentandosi per il ginocchio sinistro, non quello operato in passato, si teme per i legamenti.
Dopo il pareggio interno con il Siviglia l’imperativo per Allegri e la Juventus è tornare da Zagabria con i tre punti, magari cercando di giocare meglio rispetto alla brutta prestazione di Palermo.

  •   
  •  
  •  
  •