Allegri si riprende la Juventus. “Accettiamo le critiche ma i miei sono veri uomini”

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui
allegriForse con troppa fretta si era parlato di crisi della Juventus. Forse il Cagliari visto alla Juventus Stadium non può essere preso come termine di paragone credibile per attestare la “ripresa” dei bianconeri. Ma quello che è certo è che la Juventus non è la squadra in difficoltà che si voleva far credere che fosse dopo la partita contro l’Inter. D’altra parte lo stesso Allegri la settimana scorsa, prima delle gare contro Siviglia e Inter, aveva proprio parlato dell’impossibilità di vincere tutte le partite in una stagione lunga e che vedrà impegnata la formazione bianconera su tre fronti. Ieri la Juventus è tornata ad essere la schiacciasassi che in Italia siamo abituati a vedere da anni ormai, senza lasciare scampo ad un Cagliari inibito dalla superiorità tattica e tecnica dei bianconeri. Una prestazione che ha soddisfatto il tecnico della formazione torinese, Massimiliano Allegri, che a fine partita ha elogiato la prova della squadra.

Le parole di Allegri riportate sul sito ufficiale della Juventus.

” I ragazzi sono stati bravi. Il dato più positivo della serata è aver ripreso la testa della classifica. Abbiamo interpretato bene la gara. Se proprio devo fare un appunto, dico che potevamo gestire meglio dopo il 2-0, abbiamo cercato la terza rete con troppa fretta. In generale abbiamo dato una bella risposta, anche alle critiche forse eccessive dopo la partita di domenica. Ma non mi stupisce, questo è un gruppo di grandi giocatori e grandi uomini, e quando è ora di prendersi responsabilità non si tirano indietro – continua Allegri – Adesso dobbiamo arrivare al meglio alla sosta, affrontando bene le partite che ci mancano, a Palermo, a Zagabria e a Empoli”.

Successivamente Allegri si è soffermato sulla prestazione dei singoli, elogiando la gara disputata da Hernanes.

” Hernanes ha giocato molto bene, quando è chiamato in causa, da grande persona e grande professionista quale è si fa sempre trovare pronto. Anche Pjanic, che ha saltato le prime partite e oggi ha fatto una buona prestazione. Ha giocato davanti alla difesa, quando è in questo ruolo bisogna essere bravi a cercarlo. Per quanto riguarda gli attaccanti hanno fatto un ottimo lavoro, hanno dato molta pressione facilitando il lavoro dei difensori. Hanno giocato bene Dybala, che ha dato ampiezza al gioco, e quando è entrato anche Mandzukic. Sarà fondamentale, potrà giocare insieme a Higuain e, con i giusti equilibri dietro, anche in un tridente con Dybala».

 

 

  •   
  •  
  •  
  •