Balotelli scaccia l’Italia: “Mai più in serie A”. La presentazione di Mario al Nizza

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

C_29_fotogallery_1015444__ImageGallery__imageGalleryItem_0_imageE’ stato presentato ufficialmente questo pomeriggio il nuovo attaccante del Nizza Mario Balotelli. Il giocatore italiano è arrivato due giorni fa nel club francese dopo l’esperienza a dir poco fallimentare al Liverpool ( passando per il Milan). Nonostante le ultime deludenti stagioni Balotelli è apparso molto fiducioso su un suo possibile rilancio proprio con la maglia rossonera del Nizza, dove è stato accolto con grande entusiasmo dai tifosi.  Nel corso della conferenza stampa Mario Balotelli ha spiegato le ragioni che lo hanno spinto a scegliere la squadra della Costa Azzurra per poi parlare anche di Nazionale e del suo difficile rapporto con l’Italia, almeno a livello calcistico. E Balotelli ha spento sul nascere ogni paragone con l’avventura francese di Ibrahimovic…

I passaggi più importanti della conferenza stampa di presentazione di Mario Balotelli al Nizza.

Leggi anche:  Dove vedere Inter Torino: streaming e diretta TV Serie A

” La scelta di venire al Nizza è maturata alla luce del progetto sportivo serio ed ambizioso del club francese.  Ho bisogno di giocare e di farlo in un club con una programmazione seria.  Mi hanno cercato anche dall’Italia ma non ho mai pensato a tornare in Serie A. Adesso come adesso non tornerei mai in Italia a giocare. Negli ultimi due anni ho avuto soltanto problemi legati alla mancanza di continuità. Ho bisogno di giocare e di ritrovare la migliore condizione fisica e per farlo è necessario trovare quella continuità che mi è mancata nelle ultime due stagioni- Fisicamente sono pronto, non al top ma sto bene. La pubalgia è una brutta bestia ma ci posso giocare sopra. Qui c’è tutto per far bene, l’ambiente è ottimo, il campionato francese è molto tecnico e tattico, ho belle sensazioni. La Nazionale? Tutti sanno quanto ci tengo. Ora penso al Nizza e se meriterò ancora la maglia azzurra la vestirò volentieri. Altrimenti sono già due anni che l’Italia gioca senza me, per cui….. Ringrazio i tifosi del Nizza per l’affetto che mi hanno dimostrato in questi primi giorni. Non mi hanno sorpreso perchè sapevo quanto sono caldi. Il mio obiettivo è quello di fare bene e di vincere con questa maglia sia in Francia che in Europa. Io nuova star della Ligue 1 dopo Ibra? Lui giocava a Parigi, io a Nizza…”.

Leggi anche:  Inaugurazione Atalanta Store, Percassi: "Il mister sa come rimediare, ma ieri bisognava vincere"

Prima della conferenza stampa di presentazione di Mario Balotelli c’è stato spazio anche per Mino Raiola, procuratore dell’attaccante, che ha parlato della trattativa che ha portare l’attaccante in Costa Azzurra. Ancora una volta Raiola ha sottolineato il rapporto che continua a legare Balotelli al Milan.

Le dichiarazioni di Mino Raiola

“E’ stata una scelta tecnica, dettata dal progetto sportivo che sta dietro il Nizza. Mario ora deve concentrarsi su questo suo nuovo club e poi potrà al limite tornare a pensare alla Nazionale italiana. Sicuramente lui qua è molto felice: c’erano tante opportunità per lui, dall’Italia ma anche dalla Germania, dalla Spagna e dall’Inghilterra. La Ligue 1 è un campionato importante in cui si gioca un calcio che può favorire Balotelli. Per ora un anno di contratto, poi si vedrà. Il Milan? Ha sempre amato quella squadra dove è stato trattato sempre bene. Ora, giorno per giorno. deve tornare a pensare al calcio giocato”.

Leggi anche:  Juventus a sostegno dei propri dipendenti: "Attivata la Banca Ferie Solidali"
  •   
  •  
  •  
  •