Batman vs Superman? No, Higuain vs Icardi

Pubblicato il autore: matteo platania Segui

gonzalo-higuain-striker-of-juventus-b2dbeb-rv
Il Meazza sarà lo stadio dove a breve si sfideranno Inter e Juve.
L’ Inter di De Boer con il 4-2-3-1 schiera: Handanovic, D’ Ambrosio, Miranda, Murillo, Santon, Joao, Medel, Candreva, Banega, Eder, Icardi. Il tecnico lascia in panchina: Carrizo, Ranocchia, Yao, Miangue, Nagatomo, Melo, Kondogbia, Perisic, Palacio, Jovetic, Biabiany, Gnoukouri.
Replica Allegri, che con il 3-5-2 schiera: Buffon, Benatia, Bonucci, Chiellini, Lichsteiner, Khedira, Lemina, Pjanic, Alex Sandro, Mandzukic, Dybala. Lascia a disposizione  Neto, Audero, Barzagli, Rugani, Asamoah, Alves, Evra, Cuadrado, Pjaca,Higuain, Hernanes.
Solamente leggendo la formazione e gli uomini pronti a entrare a partita iniziata, ci rendiamo conto della grandezza delle due squadre. Insieme a Napoli e Roma sono da considerare come papabili per la rincorsa allo scudetto.
Da molto anni a questa parte, il match che vede protagonisti nero- azzurri e bianco- neri ha attratto a se anche tifosi di altre squadre per la sua bellezza e speriamo che stasera non deluda le aspettative.
Questi i precedenti tra le due squadre rivali: nella prima partita di campionato, l’Inter è stata sconfitta, fuori casa, per 2-0 dal Chievo; mentre la Juventus ha vinto in casa, di misura, contro la Fiorentina. Nel secondo match i nero- azzurri sono riusciti a portare a casa solamente 1 punto contro lil Palermo; mentre le gazzelle, allo stadio Olimpico di Roma, hanno battuto la Lazio, di misura per 0-1, portando a casa altri 3 punti e affermandosi primi in classifica. Nell’ ultima partita di campionato giocata, la Juventus ha schiacciato il Sassuolo per 3-1 in casa, l’ Inter, invece, dopo lo svantaggio contro il Pescara, si è affidata alle azioni del suo capitano, Icardi, grazie al quale ha saputo reagire e capovolgere le sorti della gara.
Questa partita è i banco di prova per entrambe le squadre: la Juventus, a punteggio pieno, 9 punti, ha dimostrato di essere si una grande squadra, ma ha mostrato anche i suoi limiti, vincendo con il minimo scarto.
L’ Inter, rimasta a 4 punti, non vuole più rimanere a bocca asciutta; vuole assetarsi bevendo dalle sacre sorgenti della vittoria.
Riuscirà nell’ impresa? E mentre aspettiamo il fischio d’ inizio del direttore di gara, la sfida non è solamente tra Inter e Juve o tra De Boer contro Allegri, ma è soprattutto tra Icardi e Higuain.
Le partite tra queste due fantastiche squadre sono state sempre decise dai rispettivi bomber.
Esattamente un anno fa, nella partita di andata, Inter- Juve, entrambe le squadre ottennero un punto ciascuna, mentre, in quella di ritorno,  giocata il 16 maggio, l’ Inter riuscì a portarsi in vantaggio con una conclusione “chirurgica” di Icardi, ma, successivamente, i padroni di casa riuscirono a rimettere la partita su binari favorevoli: prima con il gol di Marchisio su calcio di rigore, poi con una conclusione debole e centrale da parte di Morata, aiutato da una papera di Handanovic.
Nella stagione 2014-2015, invece, alla diciassettesima giornata di campionato, allo Juventus Stadium, le squadre, non riuscirono ad andare oltre l ‘1 a 1.
Al ritorno, invece, nella trentaseiesima giornata di campionato, San Siro vide ferire i suoi tifosi e giocatori dai bianco- neri, che trionfarono per 1-2.

La storia, come si è visto sembra percorrere lo stesso cammino, replicando i suoi passi e donando alle squadre risultati simili: all’ andata un pari, mentre al ritorno la vittoria alla squadra di Allegri. Ma la storia è bella perchè può mutare il corso.
La dea bendata bacerà i nero- azzurri o continuerà a coccolare i bianchi- neri? Non resta che vedere  la partita e augurare un in b0cca al lupo e entrambi. Che la quarta giornata abbia inizio

icardi

  •   
  •  
  •  
  •