Carlo Osti: “Siamo riusciti a costruire una Sampdoria equilibrata. Barreto ha fatto un ottimo ritiro. Su Cassano si è già detto troppo”

Pubblicato il autore: Masi Vittorio Segui

ostiCarlo Osti, direttore sportivo della Sampdoria

E’ un Carlo Osti estremamente soddisfatto quello che ieri sera, ai microfoni dell’emittente Telegenova, ha rilasciato un’intervista trattando diversi temi in salsa blucerchiata.

SULLA SESSIONE ESTIVA DI CALCIO MERCATO:
Abbiamo ringiovanito la rosa con ragazzi di ottime prospettive, abbiamo costruito una squadra equilibrata con cui l’allenatore può lavorare e siamo partiti bene. È stata una campagna acquisti ragionata e voluta: se un giocatore non vuole restare, va via. Abbiamo lasciato partire alcuni giocatori e li abbiamo rimpiazzati con giocatori dalle grandi motivazioni, un aspetto positivo che abbiamo voluto e potuto portare avanti con convinzione.

UNA DELLE SORPRESE PIU’ LIETE E’ EDGAR BARRETO:
Tutti i giocatori sono sul mercato, lui era lì con gli altri. Ha fatto un grandissimo ritiro mettendosi a disposizione dell’allenatore e dimostrando di essere un professionista. Sta ripagando la fiducia con ottime prestazioni e ha saputo sfruttare ogni possibilità, mentre nell’anno precedente aveva risentito degli alti e bassi della squadra.

LA CRESCIA DI LUIS MURIEL:
Muriel è partito bene, speriamo sia l’anno giusto per dimostrare il suo valore. Torreira l’abbiamo seguito per tutta la stagione, si era espresso bene e sta facendo lo stesso in queste prime giornate.

“CASSANO? NOI PENSIAMO AL CAMPIONATO ORA”:
Se ne è parlato fin troppo. La società ha fatto delle scelte legittime, Cassano altrettanto. Adesso pensiamo al campionato e a una squadra che ci auguriamo possa crescere in fretta e dare i risultati sperati.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Emanuele Belardi a SuperNews: "La Reggina la porto nel cuore. Un sogno giocare alla Juventus. Donnarumma presente e futuro del calcio italiano"