Cessione Milan, il comunicato di Fininvest. Paolo Berlusconi: “Un gruppo che versa 100 milioni di caparra è un gruppo seriamente interessato”

Pubblicato il autore: Masi Vittorio Segui

WCGAZ2_0JUHX3FN-061-2Dopo 30 anni il Milan è ormai prossimo a cambiare proprietà. Ben 28 i trofei della famiglia Berlusconi in 30 anni di presidenza

Dopo il susseguirsi di alcune voci che minerebbero la solidità del gruppo cinese Sino-Europe Sports, prossimo ad acquisire il Milan, Fininvest ha deciso di rispondere con un comunicato. L’intento, come intuibile, è quello di porre fine a qualsivoglia speculazione sulla cessione del club rossonero, sottolineando la serietà della futura proprietà.

IL COMUNICATO DI FININVEST
A fronte dello stillicidio di rumor e indiscrezioni relative alla prima fase delle trattative per la vendita dell’AC Milan, Fininvest si vede costretta a ribadire con forza i seguenti punti:

  • le verifiche sulla solidità finanziaria degli acquirenti si sono basate sugli approfondimenti compiuti dai nostri advisors presso istituzioni finanziarie e operatori cinesi e internazionali;
  • questa solidità è stata confermata dal pagamento, in anticipo sui tempi previsti, della caparra di 100 milioni di Euro da parte di Sino-Europe Sports, che ha ad oggi rispettato tutti gli impegni assunti con l’accordo firmato dalle parti ad agosto;
  • il lavoro congiunto di Fininvest e Sino-Europe Sports per arrivare alla chiusura del contratto, prevista entro la fine dell’anno, prosegue in modo positivo e in un clima di massima collaborazione. Questi, e solo questi, sono i dati di fatto, al di là di ogni speculazione.

PAOLO BERLUSCONI CONVINTO DELLA SERIETA’ DEL GRUPPO SINO-EUROPE SPORTS
Nella vita mai dire mai, ma un gruppo che versa 100 milioni di caparra è un gruppo seriamente interessato. Dovrebbero essere dei pazzi a tornare indietro. Le mie informazioni sono che, nonostante il gossip da giornale, le cose stiano andando avanti. Anzi, ci sono più pretendenti di gruppi che vogliono entrare nella compagine, che carenza. Quindi credo siano cose destituite di fondamento“.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Lele Adani a Napoli, in ricordo di Diego Maradona