Clamoroso patto segreto tra la Juventus e Lichtsteiner

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui

Clamoroso patto segreto tra la Juventus e Lichtsteiner

Stephan Lichtsteiner è stato il protagonista principale delle ultime giornate di calciomercato. Stando alle indiscrezioni, lo svizzero aveva espresso la volontà di lasciare la Juventus e andare all’Inter per firmare l’ultimo contratto importante della sua carriera. Da qui il no della società bianconera al trasferimento di Lichsteiner alla squadra rivale. Per lo svizzero, non è stato sicuramente un bel periodo, con l’arrivo di Dani Alves ha perso, momentaneamente, il posto da titolare e si è guadagnato anche il malumore dei suoi tifosi che non hanno visto di buon occhio la richiesta del calciatore di trasferirsi in maglia neroazzurra.
La questione del giocatore juventino è andata avanti anche dopo la chiusura della sessione estiva del calciomercato. Infatti, la Juventus ha deciso di escludere lo svizzero dalla lista della Champions League. Se a primo avviso, la mossa della società bianconera aveva il sapore di una punizione per il bianconero, ora si può definire una sorta di strategia. Infatti, la Juventus non ha inserito il giocatore nella lista Champions consegnata all’Uefa, per agevolare il giocatore nel trovarsi una sistemazione adeguata a gennaio. In questo modo, quando a gennaio il mercato verrà riaperto, lo svizzero potrà trovare una collocazione in un grande club europeo che sarà impegnato nella competizione più importante d’Europa. Se la strategia di Beppe Marotta dovesse andare in porto, la società bianconera porterà a casa qualche milione anche se il suo contratto è in scadenza proprio nel 2017.
Intanto il trenino svizzero, come è stato soprannominato dai tifosi, non demorde e promette: “Darò tutto per la Juventus fino alla scadenza del mio contratto. Io non mollo”.
Stephan Lichsteiner: “Risponderò sul campo”
Il trenino svizzero dal ritiro della Svizzera è intervenuto sulla questione: “Fa parte del calcio, tutto passa. Non c’è più tanta riconoscenza quindi sai che prima o poi possono arrivare momenti come questo, poi chi merita o non merita lo vediamo sempre alla fine. Come ho detto intendo rispondere sul campo e non creare problemi inutili. Conosco la mia forza e quella degli altri, non sono per nulla preoccupato. Non vogliono che faccia di nuovo il più bel goal della Champions, per questo non mi hanno inserito nella lista”.
Stephan ha poi aggiunto: “Il calcio è fatto così. Bisogna sempre ripartire all’inizio della stagione. Oggi non ho più il mio posto, ma non mi arrenderò, nonostante sia stato abituato da cinque anni a partire spesso e volentieri da titolare”
Il contratto dello svizzero è in scadenza il prossimo giugno, al momento non è stato fatto alcun tentativo da parte della società per il rinnovo del contratto, ma nel calcio si sa, tutto può cambiare nel giro di qualche secondo.
Sabato la Juventus scenderà in campo contro il Sassuolo, sarà forse questa una prima occasione per ricucire i rapporti tra giocatore e società utilizzando il terzino come titolare dal primo minuto di gara? Questa soluzione potrebbe esser adottata anche per concedere un turno di riposo a Dani Alves e Cuadrado ritornati a Vinovo dopo gli impegni con le rispettive nazionali e in vista dell’esordio della Juventus in Champions la settimana successiva.

 

  •   
  •  
  •  
  •