Inter, De Boer è il solo responsabile del flop di questo inizio stagione?

Pubblicato il autore: Giancarlo Fusco Segui

Un inizio stagione davvero da incubo per l’Inter, De Boer ad oggi non sembra esser riuscito a prendere la squdra per mano. Intanto sabato c’è la Juventus

Inter

Inter, De Boer (in foto) rischia l’esonero a poche settimane dal suo arrivo

Dopo la pessima figura nel match di Europa League c’è aria di bufera in casa Inter, De Boer tra i principali colpevoli di questa situazione a dir poco imbarazzante con una squadra confusa e priva di idee. La colpa può essere attribuita solo al neo allenatore oppure è figlia di una preparazione estiva non adeguata?

Inter, De Boer in confusione come tutta la sua squadra

Dopo le brutte prove in campionato che hanno portato soli 4 punti, figlie di una sconfitta, un pareggio e una vittoria sofferta, per l’Inter è arrivato il più inatteso degli stop contro i più che modesti avversari dell’Hapoel Beer Sheva che ha mandato nel baratro il tecnico olandese il quale non ha più gettoni spendibili agli occhi della critica in quanto è sulla panchina nerazzurra già da un mese e qualche risultato lo si sarebbe dovuto già vedere.
De Boer è in un momento di confusione totale, sembra gli sia sfuggita la situazione di mano, con una squadra che in campo non ha un’idea di gioco precisa e, con i giocatori troppe volte spaesati e fuori ruolo. Se a questo aggiungiamo che i gol li realizza solo Icardi, il dado è tratto.

Dramma Inter, De Boer rischia grosso se non inverte la rotta

La cosa più lampante agli occhi di tutti sono i cambi modulo adottati da De Boer a partita in corso, con il 4-3-3 variabile in 4-2-3-1 che non fa altro che mandare ulteriormente in panne un motore non bene oleato perché ora sarebbe troppo semplice per tutti dire che la squadra non è all’altezza in quanto il mercato ha portato uomini importanti o quanto meno non da pessime figure come in queste prime partite della stagione.
Il tecnico olandese, dopo gli elogi post presentazione di agosto, non ne ha azzeccata una, almeno per ora e rischia anche l’esonero se non dovesse riuscire ad invertire la rotta perché l’Inter è su quel lato del filo che rischia di farti precipitare nel baratro.
Intanto sabato sera a San Siro c’è la Juventus, con la speranza di tutti i tifosi nerazzurri che ci sia uno scatto di orgoglio da parte dei calciatori perché con una vittoria di prestigio si potrebbe recuperare il morale che al momento è sotto i tacchi.

  •   
  •  
  •  
  •