Inter: il sergente De Boer mette in riga tutti, Joao Mario in forse per la Roma

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
de boer

Frank de Boer

Inter: dopo il primo mese e mezzo ad Appiano Gentile cominciano a capire perché all‘Ajax Frank De Boer veniva chiamato il sergente, l’olandese sta mettendo in riga il tempestoso spogliatoio nerazzurro. Il tecnico interista non tollera comportamenti sbagliati o irriguardosi verso il gruppo dei suoi giocatori, sono già più di una le vittime del codice De Boer. Il primo è stato Marcelo Brozovic, punito da De Boer per aver risposto male dopo la pessima prestazione offerta dal croato in Europa League contro l’Hapoel Beer Sheva, con relativa sostituzione dell’ex Dinamo Zabagria. Dopo questo episodio Brozovic non ha più visto il campo, una sua cessione nel mercato di gennaio sembra sempre più probabile. Il centrocampo è il reparto che crea più grattacapi a De Boer, domenica scorsa contro il Bologna è stato Kondogbia a far arrabbiare l’olandese che ha sostituito l’ex M0naco dopo 28 minuti .” Fa sempre gli stessi errori, non mi ascolta” queste le parole del mister nerazzurro sul francese, che dopo il cambio contro il Bologna ha imboccato direttamente la via degli spogliatoi senza fermarsi in panchina. Kondogbia è un patrimonio dell’Inter, i nerazzurri lo hanno pagato 30 milioni di euro solo un anno fa e devono far di tutto per non deprezzare ulteriormente il giovane transalpino. Il sergente De Boer non guarda in faccia a nessuno, contro il Bologna non ci ha pensato due volte a sostituire Kondogbia con Gnoukouri, questo serva da avvertimento agli altri big nerazzurri.

Leggi anche:  Cosa rischia la Juventus per il caso Suarez: dalla semplice ammenda alla retrocessione

De Boer prova a recuperare Joao Mario per la Roma

Come detto il centrocampo è il reparto che da più pensieri a De Boer, contro il Bologna sono mancate le geometrie di Joao Mario, che aveva incantato contro l’Empoli. Il portoghese soffre per un’elongazione muscolare, difficilmente potrà essere in campo dal primo minuto contro la Roma. De Boer spera di riaverlo almeno per la panchina, ma non si rischierà nulla, troppo importante Joao Mario per il gioco interista. Per la trasferta di domenica prossima contro la Roma potrebbe esserci una conferma per il giovane Gnoukouri al fianco di Medel, difficile che De Boer punti sui “ribelli” Brozovic e Kondogbia. Il croato potrebbe avere una chance giovedì in Europa League nella trasferta di Praga contro lo Sparta, nessuna possibilità per francese fuori dalla lista Uefa così come Jovetic e Joao Mario.

  •   
  •  
  •  
  •