Inter senza Joao Mario: De Boer lancia Senna Miangue dal primo minuto

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui

senna miangueDeve fare a meno del suo cardine Joao Mario l’Inter chiamata alle’same Bologna, ma De Boer ha deciso di lanciare dal primo minuto il terzino Senna Miangue, giovanissimo talento belga che il tecnico olandese ha strappato al coach della primavera Vecchi per lanciarlo nel grande calcio. Oltre a Joao Mario l’Inter dovrà fare anche a meno di Murillo, che verrà sostituito da Ranocchia, forse il calciatore meno amato dai tifosi nerazzurri ma l’unico in grado, visto l’infortunio di Andreolli, di poter giocare al centro della difesa se si esclude di far retrocedere Medel. Davanti Handanovic giocheranno quindi Santon a destra, Senna Miangue a sinistra, e la coppia centrale Miranda Ranocchia. Il centrocampo sarà formato da Medel, Kondogbia e Banega, con Icardi, Perisic e Candreva in attacco.

Senna Miangue: dalla Coppa Italia primavera alla serie A

Bel salto in avanti per Senna Miangue, che totalmente non considerato da Mancini è ora uno dei pupilli del coach De Boer, un allenatore che sui giovani ci ha sempre puntato. Per l’Inter potrebbe rappresentare la soluzione di un problema che esiste fin dall’addio di Chivu, e cioè il nodo del terzino sinistro, che sia con Mazzarri che con mancini non ha trovato soluzione, che potrebbe essere veramente rappresentata da questo giovanissimo talento cresciuto in casa. Per Miangue è la prova del nove, e tutto il popolo interista, De Boer per prima, spera che non deluda.

  •   
  •  
  •  
  •