Javier Zanetti: “La Juventus non è un punto di riferimento”

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui

Javier Zanetti

Il vicepresidente nerazzurro Javier Zanetti ha rilasciato un’intervista ai microfoni di “Radio Rai”. In primis ha parlato del progetto dell’Inter per lanciare poi una frecciatina alla Juventus, da sempre la sua squadra rivale per eccellenza.
Suning è un gruppo importante ed ha molta voglia di investire per l’Inter.Sarà un futuro roseo, siamo tutti al lavoro per riportare l’Inter in alto dove merita di stare. In Italia credo che arriveranno altre proprietà straniere, la strada ormai è questa. C’è intenzione di apportare delle modifiche allo stadio e costruire nuovi impianti per il settore giovanile: i nostri ragazzi sono importanti e vogliamo che possano sognare di esordire in prima squadra”, ha detto Javier Zanetti.
Non è mancata anche una considerazione sul nuovo allenatore De Boer: “De Boer sta stupendo tutti per le sue decisioni. È un grande professionista, sta facendo un ottimo lavoro dopo le difficoltà iniziali che erano normali. Sostituzione di Kondogbia? Ha capito che la squadra aveva bisogno di un altro giocatore, con Gnoukouri abbiamo giocato in maniera diversa. Questo però non vuol significare una bocciatura per Geoffrey”.
Ecco infine la frecciata alla Juventus: “Non li ritengo un punto di riferimento: siamo delle società diverse che agiscono in maniera differente. Noi ragioniamo in un altro modo rispetto allora, cerchiamo di arrivare al successo attraverso l’esperienza e le capacità”.
  •   
  •  
  •  
  •