Juventus, Chiellini va in panchina dopo il disastro azzurro

Pubblicato il autore: Domenico Margiotta Segui

infortunio chiellini

 

Giorgio Chiellini va in panchina dopo il disastro azzurro, è quanto pensa Allegri. In casa bianconera, alla vigilia di un filotto di sette partite in poco più di tre settimane (insomma, una partita ogni tre giorni), a cominciare dalle gare contro il Sassuolo in campionato, il Siviglia in Champions League e ancora il campionato contro l’Inter, ci sono problemi da risolvere. Contro il Sassuolo ci sarà quasi sicuramente, salvo qualche ripensamento dell’ultimo minuto, in mezzo al campo ci sarà Miralem Pjanic, al suo debutto in bianconero in una gara ufficiale, e con l’attacco formato da Dybala e Higuain (finalmente vedremo la premiata coppia argentina insieme in azione contro un avversario molto ostico). Sulla destra di sicuro ci sarà Stephan Lichtsteiner, fresco autore di una importante prestazione con la sua nazionale. Dani Alves, il nuovo capitano del Brasile, dopo un volo intercontinentale e con il fuso orario da smaltire, stessa cosa vale anche per Cuadrado, al ritorno dalla Nazionale colombiana (con cui ha giocato solo 38 minuti). Il dubbio che attanaglia il tecnico Max Allegri è legato alle condizioni di Chiellini, reduce da due prestazioni shock con la Nazionale azzurra nella gara amichevole contro la Francia prima, e poi nella prima gara di qualificazione ai Mondiali di Russia 2018. Il difensore è parso piuttosto insicuro, spaesato, preda di qualche ansia di troppo. Il tecnico livornese potrebbe decidere di lasciarlo a riposo contro il Sassuolo, affidando il suo ruolo di centrale destro della difesa a tre juventina a uno tra Daniele Rugani e Medih Benatia, per poi ricomporre la difesa titolare in Champions League contro il Siviglia. Oltretutto, Chiellini è stato espulso nella gara contro Israele, e quindi salterà la seconda gara di qualificazione ai Mondiali di Russia 2018, propri contro la Spagna di Alvaro Morata e proprio allo Juventus Stadium di Torino, in programma il prossimo 6 ottobre.

  •   
  •  
  •  
  •