La 50esima di De Boer, Lindelof, Perisic e l’arrivo di Gabigol: la situazione dell’Inter

Pubblicato il autore: giammarco bellotti Segui

Gabigol addio Santos

Quella di ieri sera era la 50esima panchina in Europa per De Boer. Non è stata certamente la partita che si aspettava quella contro l’Hapoel, lo 0-2 se lo ricorderà ancora per molto tempo, come del resto i tifosi. Curioso come la prima panchina europea dell’olandese sia stata anch’essa al Meazza. Infatti, l’esordio avvenne quando guidava l’Ajax, e anche in quell’occasione il match finì 0-2. In quel caso però, la sua squadra giocava in trasferta e portò a casa il risultato. La speranza è che la centesima da allenatore in Europa finisca meglio, molto meglio (anche perché peggio è davvero difficile).

In mezzo alla depressione del post Inter-Hapoel arriva una buona notizia per i nerazzurri. Secondo quanto riporta oggi la Gazzetta dello Sport, non ci sarebbero problemi per Perisic e contro la Juventus ci sarà. Il croato aveva accusato un fastidio per cui i nerazzurri hanno optato di non schierarlo nel match perso di ieri sera contro l’Hapoel. Ci sono buone possibilità che Perisic parta titolare nel derby d’Italia delle 18 di domenica. Dall’altra parte ballottaggio Candreva-Eder con l’ex esterno della Lazio favorito.

In tribuna ci sarà anche Gabigol. Il brasiliano sbarcherà oggi a Milano e conoscerà la squadra. Lo ha fatto sapere con un messaggio sui propri profili social lo stesso Gabriel Barbosa: “Chegou a hora de partir! IT. A presto Brasile!!”. Tradotto in italiano recita così: “È giunta l’ora di partire (per l’Italia, ndr)! A presto Brasile!“. Poi, il gioiellino ex Santos sbrigherà gli ultimi affari legati al permesso di soggiorno. Esordio previsto? Domenica prossima contro il Bologna. Sembra altamente improbabile un suo esordio a Empoli, nel turno infrasettimanale. Infatti, quello che filtra dall’ambiente nerazzurro è che si voglia fare tutto con calma per preservare da possibili figuracce il nuovo gioiello della seleçao.

Inevitabile che dopo una tale prestazioni si inizi già a pensare al mercato di gennaio. Ovviamente il reparto sotto accusa è quello difensivo. Sotto osservazione c’è sempre il nome di Lindelof, già seguito nella scorsa sessione di calciomercato. Andiamo con ordine.

Lindelof è l’oggetto del desiderio di molte squadre. Tra queste ci sono Inter, Psg e il Napoli. Il giocatore inoltre, ha un contratto con il Benfica fino al 2020, ma possiede una clausola rescissoria fissata a 30 milioni. Nelle prime battute del mercato estivo il club di De Laurentiis ha chiesto informazioni sul giovane difensore del Benfica. I partenopei però, dopo aver ricevuto un “no” secco alla richiesta di acquistare il giocatore a un prezzo inferiore alla clausola, hanno deciso di mollare il colpo e puntare su altri obiettivi.

Poi, è stato il turno dell’Inter che ha provato a strappare il giocatore al Benfica nelle ultime settimane di mercato, ma il Fpf ha bloccato ogni sorta di iniziativa. Tutto rimandato a gennaio quindi.C’è però un pericolo per l’Inter, infatti, il Psg sta seguendo il giocatore e in occasione della sfida champions tra Benfica e Besiktas erano presenti osservatori francesi sulle tribune. Il giocatore ha destato un’ottima impressioni e i parigini potrebbero decidere di pagare la clausola rescissoria. Una pretendente in più per Lindelof, l’Inter si deve sbrigare.

  •   
  •  
  •  
  •