La Samp non batte il Milan dai tempi di Cassano e Pazzini. Con Irrati, Diavolo mai sconfitto

Pubblicato il autore: marco benvenuto Segui

20160417182115-SAMPDORIA_MILAN
Un passo indietro al 18 aprile del 2010: il Ferraris esplode all’incornata di Giampaolo Pazzini che sale in cielo e trascina all’inferno il Diavolo rossonero al minuto numero 92… Sampdoria -Milan 2-1: l’ultima vittoria della Samp contro i rossoneri. In apertura di gara aveva segnato Marco Borriello e poi Cassano, al nono della ripresa, aveva pareggiato i conti dal dischetto . La stessa coppia si era ripetuta l’anno prima, infliggendo un’altra sconfitta in trasferta al Milan. E’ questo l’ultimo successo dei 17 messi a segno dalla Samp contro i milanesi all’ombra della Lanterna. Il Milan è in vantaggio con 24 vittroie e i pareggi sono 20: gli ospiti hanno segnato 96 reti contro le 70 dei blucerchiati. Da quel 18 aprile, il Milan non ha più perso vincendo anche le ultime due sfide di campioanto.

IrratiGrande attesa in casa bucerchiata per la desiganzione arbitrale dopo le polemiche arrivate al termine della sconfitta di Roma maturata su calcio rigore concesso da Giacomelli nei minuti finali. A dirigere la partita casalinga contro il Milan sarà Massimiliano Irrati: fiorentino ma pistoiese per appartenenenza di sezione. La Sampdoria lo ha avuto per 8 volte vincendo 4 incontri, pareggiandone 3 e perdendone uno: l’ultimo della serie, a Frosinone, lo scorso campionato (2-0). Complessivamente Irrati ha arbitrato 57 incontri nella massima serie, producendo 18 espulsioni e 13 calci di rigore. Ha arbitrato il Milan 5 volte: i rossoneri non hanno mai perso vincendo 3 volte e pareggiando 2.

  •   
  •  
  •  
  •