Milan Bacca-dipendente: il gioco manca, quali possibili soluzioni per Montella?

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

baccaIl Milan di Montella esce vincitore dalla trasferta di Genova contro la Sampdoria con un gol di Carlos Bacca, partito dalla panchina, ma decisivo per i tre punti. Prima vittoria fuori casa stagionale per il Milan, che torna alla vittoria dopo due sconfitte consecutive, arrivando a 6 punti in classifica. Indicazioni contrastanti per Montella, strepitoso Donnarumma, che ha salvato il risultato in almeno tre occasioni, buona la tenuta della coppia centrale Paletta-Romagnoli contro due clienti non facili come Muriel e Quagliarella. Abate e Calabria sulla fasce hanno sofferto la spinta dei blucerchiati di Giampaolo, non riuscendo ad accompagnare l’azione di Niang e Suso. I due esterni alti di Montella si sono accesi ad intermittenza, meglio lo spagnolo decisivo nell’azione del gol con l’assist al bacio per Bacca. Davanti Lapadula ha fatto la guerra con i centrali della Samp, forse anche frenato dall’emozione del debutto dal primo minuto ha sprecato una buona occasione nel primo tempo a tu per tu con Viviano. Il problema principale per Montella resta il centrocampo, opaca la prestazione di Sosa, in ombra anche Bonaventura, ammonito e nervoso. L’Aeroplanino ha azzeccato il cambio nel secondo tempo, inserendo il giovane Locatelli al posto di Sosa, spostando Montolivo sul centro destra. Il capitano rossonero. più libero da compiti difensivi, ha potuto appoggiare meglio l’azione offensiva del Milan.
E’ chiaro che la manovra rossonera deve migliorare in velocità e qualità, per rifornire meglio le punte, Bacca in special modo, perché quando il colombiano ha la palla buona la butta dentro senza farsi pregare.

Leggi anche:  Probabili formazioni Serie A - 10° Giornata

Bacca:” Alla fine contano solo i gol”

Sorridente è ovviamente anche Carlos Bacca, che evita qualunque polemica e spiega: : Io vorrei sempre stare in campo, ma rispetto le decisioni del mister: io lavorerò per giocare e oggi ringrazio Dio per avermi fatto entrare e segnare il gol decisivo. Io posso solo rispondere in campo. Montella a fine partita mi ha fatto i complimenti: abbiamo parlato, anche due giorni fa durante gli allenamenti. Ieri mi ha detto che non sarei partito titolare, ma io di testa sono sempre al cento per cento. Gli esterni che abbiamo sono differenti ma sono entrambi degli ottimi giocatori: Suso oggi mi ha dato una grande palla.

  •   
  •  
  •  
  •