Milan, Fassone vola in Cina. Il closing sarà anticipato al 18 novembre?

Pubblicato il autore: Giancarlo Fusco Segui

Cessione Milan, Fassone vola in Cina per capire l’effettiva forza economica della Sino-Europe Sports in modo da metter a tacere una volta per tutte le “malelingue”

Fassone

Cessione Milan, Fassone vola in Cina

Le troppe voci che si sono ricorse nei giorni scorsi circa la poca affidabilità della cordata cinese che acquisterà il Milan hanno creato un pò d’apprensione in tutto l’ambiente rossonero che, come lecito, chiede maggiore chiarezza sulla trattativa.
Se ci fossero stati dubbi sulla consistenza della Sino-Europe Sports, molto difficilmente sarebbe scesa in campo Fininvest con tanto di comunicato ufficiale che attesta il buon proseguimento della trattativa, tuttavia, Marco Fassone in qualità di prossimo amministratore delegato ha deciso di recarsi personalmente in Cina per porre fine a tutte queste ombre.

Ombre cinesi sul Milan, Fassone incontrerà i futuri proprietari

Per scacciare definitivamente le ombre cinesi, Marco Fassone ha in agenda un appuntamento previsto per metà ottobre proprio con i massimi esponenti della Sino-Europe Sports per conoscere personalmente chi fa parte della cordata che acquisterà il Milan e, soprattutto per capirne l’effettiva consistenza economica.
Nel frattempo il futuro amministratore delegato continua la ricerca della bandiera da inserire nell’organigramma societario con Paolo Maldini che accetterà solo a patto di non recitare un semplice ruolo di rappresentanza.

Cessione Milan, il closing sarà anticipato?

A conferma dei comunicati ufficiali della Sino-Europe Sports e del gruppo Fininvest arriva un’altra notizia importante perché, sembrerebbe che il closing sarà anticipato al 18 novembre. Dunque, manca sempre meno allo storico passaggio del testimone di Berlusconi al gruppo cinese, dopo 30 anni di presidenza arricchita da innumerevoli trofei e successi.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: