Milan: Fininvest stoppa le voci sui cinesi, ecco il comunicato

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

milanCessione Milan, Fininvest dice basta alle illazioni provenienti da più parti sulla solidità della cordata cinese che sta acquistando il Milan dalla famiglia Berlusconi. Ecco il comunicato che dovrebbe stoppare tutte le voci, vere o presunte sugli investitori cinesi, futuri proprietari del Milan:
“A fronte dello stillicidio di rumor e indiscrezioni relative alla prima fase delle trattative per la vendita dell’AC Milan, Fininvest si vede costretta a ribadire con forza i seguenti punti:
– le verifiche sulla solidità finanziaria degli acquirenti si sono basate sugli approfondimenti compiuti dai nostri advisors presso istituzioni finanziarie e operatori cinesi e internazionali;
– questa solidità è stata confermata dal pagamento, in anticipo sui tempi previsti, della caparra di 100 milioni di Euro da parte di Sino-Europe Sports, che ha ad oggi rispettato tutti gli impegni assunti con l’accordo firmato dalle parti ad agosto;
il lavoro congiunto di Fininvest e Sino-Europe Sports per arrivare alla chiusura del contratto, prevista entro la fine dell’anno, prosegue in modo positivo e in un clima di massima collaborazione. Questi, e solo questi, sono i dati di fatto, al di là di ogni speculazione“. Queste sono le parole che dovrebbero tranquillizzare i tifosi del Milan da un lato e spegnere sul nascere chiunque sia in cerca di uno scoop sulla cessione della società rossonera che si concluderà entro la fine del 2016. Il 1° gennaio 2017, infatti, dovrebbe esserci il passaggio delle quote azionarie dalla Fininvest ai cinesi, rendendo operativa la nuova società, che avrà in Marco Fassone il deus ex machina. Tutto questo fa la felicità di Montella, che stante così le cose, a gennaio potrebbe avere i rinforzi agognati per tutta l’estate e mai arrivati al Milan. Il futuro rossonero è in mani solide, accertate e affidabili, ma si quando si parla di Berlusconi e del Milan c’è sempre qualcuno che cerca di mettere zizzania e incertezza anche quando non c’è.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: