Milan – Lazio, la conferenza stampa della vigilia di Vincenzo Montella

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

Vincenzo_Montella_conferenza_stampa_MilanTorinoLe tre partite in dieci giorni impongono anche in casa Milan un leggero turnover. Lo ha confermato il tecnico rossonero Vincenzo Montella nel corso della conferenza stampa della vigilia della gara di domani sera a San Siro contro la Lazio. Quello che scenderà in campo contro i biancocelesti, però, non sarà un Milan completamente rivoluzionato ma saranno al massimo uno per reparti i cambi che intenderà fare Montella rispetto alle ultime uscite stagionali della formazione rossonera. Gli indiziati a rifiatare sono cinque e li ha indicati nella conferenza stampa lo stesso tecnico del Milan.

“Giocando tre volte a settimana serve fare turnover. È importante far giocare più giocatori possibili. Contro la Lazio qualcosa cambierò, fra i vari Montolivo, Abate, Romagnoli, Bonaventura e Suso, ma non tutti. A centrocampo cambierò sicuramente qualcosa. Sto valutando, oggi vedrò meglio come stanno i ragazzi. Domani mattina deciderò, ma già oggi saprò qualcosa in più. Non mi piace fare più di un cambio per reparto”.

Tra i candidati a ritagliarsi un posto da titolare vi è il giovane Locatelli, nei confronti del quale Montella ha speso parole di stima.

” Contro la Sampdoria ha fatto bene – ha detto Montella -. E’ giovane ma ha una grande personalità e sono molto contento della sua crescita”.

Nella sfida contro la Lazio sarà sicuramente assente Antonelli, dopo l’infortunio occorsogli nella sfida contro l’Udinese ed ancora in fase di riposo, mentre ci sono buone possibilità di vedere tra i convocati De Sciglio.

“Precauzione medica ci consiglia di far riposare Antonelli, di stare molto attenti – ha dichiarato Montella -. Credo potrebbe rientrare dalla prossima. De Sciglio sta bene, sta ricominciando ad allenarsi a pieno regime: incrociando le dita sarà a disposizione”.

Montella ha anche fatto il punto sullo stato del suo progetto e del rapporto con la società

“Con la società c’è assoluta unità di intenti. Procediamo convinti e stiamo lavorando per avere grandi risposte a lungo termine”.

E sui singoli Montella si aspetta un’ulteriore crescita da parte di Niang e Suso mentre su Donnarumma il tecnico rossonero non ha alcun dubbio sulla sua permanenza, a lungo, tra le fila del Milan

” Sono soddisfatto delle risposte iniziali che entrambi hanno dato ma mi aspetto ancora qualcosina in più. Se riusciranno a superarsi, a compiere questa mezza impresa, allora diventeranno ancora più decisivi. Gigio può fare la storia del Milan. Raiola può stare tranquillo, il Milan gli rinnoverà il contratto con o senza di lui”.

Infine la gara contro la Lazio e l’aria di derby romano che respirerà domani a San Siro.

“La Lazio ha le caratteristiche del suo allenatore. Inzaghi è un ragazzo molto pratico, spesso sornione lui come le sue squadre, ma poi sa colpire. Ha esterni molto forti e veloci. A centrocampo ha geometrie importanti e in difesa c’è un giocatore come De Vrij. È una partita vera e difficile. La Lazio ha qualcosa in più della Samp in termini di qualità. E’ sempre divertente per me incontrare i laziali. A Roma sono stato sempre accolto bene dai tifosi biancocelesti”.

  •   
  •  
  •  
  •