Milan, è arrivata l’ora di Pasalic? Montella tentato dal croato

Pubblicato il autore: Giancarlo Fusco Segui

Serie A: Milan, Montella è alle prese con i primi dubbi della stagione sulla formazione migliore da mandare in campo contro l’Udinese per sopperire all’emergenza a centrocampo

Pasalic

Milan, Mario Pasalic pronto al debutto in Serie A

Milan, Pasalic sta bene e potrebbe debuttare domenica in vista della partita che i rossoneri dovranno disputare contro l’Udinese. Vincenzo Montella pensa al giovane croato se dovesse mantenere il 4-3-3.

Serie A, Milan e i dubbi di Montella: 4-4-2 o 4-3-3

Vincenzo Montella nel corso di questa settimana ha più volte provato il 4-4-2, tornando in pratica alle idee di Sinisa Mihajlovic che nella scorsa stagione fece di necessità virtù adattando Honda e Bonaventura nel ruolo di esterni di centrocampo.
Il neo tecnico rossonero, complice anche le tante assenze, starebbe, così, pensando di schierare il 4-4-2 con Montolivo e Sosa in mezzo al campo accompagnati da Suso e Bonaventura sulle fasce che diventerebbero attaccanti aggiunti in caso di possesso palla.
Tuttavia quella del 4-4-2 non è l’unica pista percorribile, perché Vincenzo Montella starebbe anche pensando di continuare con il 4-3-3, facendo scendere in campo dal primo minuto Mario Pasalic che in occasione della sfida amichevole contro il Bournemouth ha fatto il suo debutto con la maglia rossonera mostrando ottimi spunti e un buon possesso palla senza dimenticare la verticalizzazione di ottima fattura per Niang. Il giocatore croato potrebbe, così, aggiungere qualità alla manovra offensiva e creare quella superiorità numerica necessaria per mettere in apprensione la retroguardia dell’Udinese.

I dubbi di Montella: Pasalic dal primo minuto o a partita in corso?

Nonostante le ottime impressioni destate da Mario Pasalic sia in allenamento che nella partita contro il Bournemouth, Montella ha ancora dei dubbi da sciogliere circa il suo utilizzo, perché nonostante fosse tentato dal far scendere i suoi ragazzi con il 4-3-3, vuole provare a capire se il croato è pronto ad affrontare i 90 minuti perché non va dimenticato che Pasalic è reduce da un lungo stop e il ritmo partita potrebbe non essere dei migliori.
Nonostante fossimo ancora alla terza giornata di campionato, per il bene del Milan e di Montella sarebbe un bene non sbagliare e dare un segnale forte alla Serie A dopo lo stop del San Paolo dove, tra luci ed ombre, è arrivata una sconfitta pesante.

  •   
  •  
  •  
  •