Milan, passaggio di consegne in occasione del derby contro l’Inter?

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui
milan-cina-503x340Procede a ritmi spediti il percorso che dovrà condurre al passaggio di proprietà in casa Milan tra l’attuale presidente del club rossonero Silvio Berlusconi ed il gruppo cinese che ha deciso di acquistare il pacchetto di maggioranza delle quote societarie. Dopo aver completato entro i termini previsti dall’accordo preliminare la prima parte dell’operazione, con il versamento dell’intera caparra da 100 milioni di euro, il consorzio cinese sta procedendo speditamente verso il tanto atteso closing.  La chiusura dell’affare che porterà ad un esito “storico” per il club rossonero, con l’uscita di scena della famiglia Berlusconi, potrebbe arrivare entro la metà del prossimo mete di novembre. Il gruppo cinese, secondo indiscrezioni, avrebbe in programma un nuovo incontro con l’attuale presidente rossonero, Silvio Berlusconi, a metà ottobre per valutare compiutamente gli ultimi passaggi dell’operazione.  I nuovi proprietari del Milan potrebbero fare il loro esordio a San Siro in occasione di un match molto particolare.
Il prossimo derby di Milan, in programma il 20 novembre a San Siro, potrebbe essere anche la prima stracittadina milanese che vedrà di fronte due proprietà asiatiche. Il gruppo Suning, dal lato nerazzurro, e la cordata cinese, per i rossoneri. Le possibilità che questa accada sono davvero alte vista l’intenzione del gruppo cinese in trattativa con Berlusconi vorrebbe chiudere definitivamente l’acquisizione del club rossonero entro metà novembre. In questo modo, se i tempi verranno rispettati, il derby di domenica 20 novembre potrebbe essere il primo, da trent’anni a questa parte, senza Silvio Berlusconi alla presidenza del Milan. L’operazione di vendita del club, di per se già “storica”, assumerebbe in questo caso una portata ancora maggiore vista l’importanza e la diffusione planetaria che ha il derby di Milano.  Una volta effettuato il closing i nuovi proprietari del Milan, insieme a quello che sarà il nuovo Amministratore Delegato Marco Fassone, completeranno la squadra dirigenziale che dovrebbe avvalersi anche della presenza di una “bandiera” rossonera. In questo senso sembra prendere nuovamente quota il nome di Paolo Maldini, in cima alla lista dei desideri di Fassone. Ma convincere l’ex capitano del Milan, che nelle settimane scorse si era tirato fuori da ogni possibile suo coinvolgimento nel futuro assetto dirigenziale del club rossonero, appare un’impresa ardua.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,