Montella torna a Genova: fischi o applausi per lui? E intanto ha deluso la sua supertifosa

Pubblicato il autore: marco benvenuto Segui
Montella
Torna al Luigi Ferraris Vincenzo Montella, dopo l’intricata stagione trascorsa in blucerchiato. Torna Vincenzo Montella  di sampdoriana memoria, che se ne è andato senza neppure salutare quest’estate: h alasciato  un po’ di cuori calcistici delusi. Ma per lui, prima dell’inizio di Sampdoria-Milan, saranno fischi o applausi quelli che arriveranno  da parte dei tifosi sampdoriani?
Che Montella, in occasione della sua venuta alla Sampdoria per sostituire il giubilato Walter Zenga, abbia deluso le aspettative di quanti speravano in un intervento taumaturgico, è palese. Non sono arrivati i risultati, tanto che qualcuno, facendo il conto della serva, ha scoperto che, in termini di punti, ha inciso di più l’uomo Ragno che l’Aeroplanino. Accolto come il salvatore della patria non ha mai dato l’idea di poter incidere sul corpo di una squadra terribilmente malata. Anzi, per dirla tutta, per molti tifosi doriani è stato un’autentica delusione, anche se poi ha condiviso le colpe con chi mandava in campo. Non ha convinto  con i risultati, non  ha convinto neppure ” a pelle” visto che, spesso sui social, gli veniva addebitato il sorriso stampato sulla faccia: molto scugnizzo, a tratti quasi irridente, mentre i tifosi  soffrivano per le sorti della loro squadra.  E questo non gli è stato  perdonato, anche se poi lui ha sempre precisato che quello è il suo carattere…Tuttavia, in queste ore, sui forum e sui social blucerchiati i pareri sono divisi: delusione sì, ma “Montella non si fischia. E’ la storia del calcio, è la storia recente della Sampdoria” si legge sulla pagina social “Samp Generation”.
Alla fine, però,  ha deluso anche chi, come Francesca Cefeo tifosissima doriana, aveva partecipato ad una puntata della trasmissione culto,  condotto da Raffaella Carrà, che l’aveva fatta incontrare con il suo idolo.

Montella

Vincenzo Montella e Francesca Cefeo  “Carramba che sorpresa”1999


Baci e abbracci: all’insegna del mitico “Carramba che sorpresa”. <<Mi ha deluso che abbia abbandonato la nave che stava affondando -dice Francesca – Ma per fortuna il nuovo comandante è decisamente meglio di lui >> conclude la blucerchiatissima Francesca riferendosi all’ottimo inizio di campionato di Marco Giampaolo arrivato a sostituire Montella. 

Adesso per il tecnico rossonero, si tratta di vedere se la tifoseria gli riserverà il trattamento già usato  ad altri illustri doriani. In passato era toccato ad alcuni eroi della Samp d’Oro finire fischiati: era toccato allo zar Pietro Vierchowod che, di recente, ha dichiarato <<Questa Samp non è più la mia>>. Roberto Mancini, un prediletto del compianto presidente Paolo Mantovani, gode dell’antipatia di una larga fetta di tifosi , che non gli perdonano fatti del passato e del presente: come quando ha voluto a tutti i costi in nerazzurro il cannoniere della Samp Eder.  Non si è salvato neppure Gianluca Pagliuca, eroe dello scudetto che, quando venne a giocare a Genova con il Bologna, si beccò una razione di rubinetti e arance, divelti nello stadio, e a lui indirizzati. 
Insomma, per Montella saranno applausi o fischi? 
  •   
  •  
  •  
  •