Napoli: dimostra che Higuain è solo un ricordo

Pubblicato il autore: luca de michele Segui

milik_napoli_6
Stasera, il Napoli sembra sia tranquillo dopo un’avvio di campionato favoloso ma non è cosi. I giocatori lo sanno, stasera c’è l’esame più difficile, dove solo le grandi squadre riescono: confermarsi.
Sarri non è un’allenatore che lascia tutto al caso,  tutt’altro. dopo l’addio di Higuain Sarri sta cercando di responsabilizzare e di compattare il collettivo anche grazie a gente che conosce bene l’esigenze del popolo partenopeo come Reina, Hamsik e Callejon. In questo inizio di stagione il Napoli è cresciuto sotto il profilo mentale, dimostrando si delle pecche soprattutto nella fase di gestione del match ma riuscendosi a “svezzare” dalla dipendenza del Pipita che ha caratterizzato il corso della stagione passata.

I napoletani si sa, hanno sempre bisogno di un giocatore da idolatrare più degli altri, un Dio in mezzo a semi-dei e sembra che Milik nel cuore dei tifosi stia riuscendo in questa impresa. Stasera molto probabilmente toccherà a Manolo Gabbiadini guidare l’attacco azzurro e questo è sicuramente un attestato di stima nei suoi confronti vista l’importanza di questo match. Il  calendario inizia ad essere come sempre difficile ed insidioso ma grazie alla campagna acquisti la rosa è più giovane e lunga, con la voglia di riportare il Napoli in alto, dove merita di stare. Tutti insieme sono convinti che compattandosi si può vincere ed a partire da questa sera con il Bologna, Sarri e i suoi uomini sono pronti a dichiarare guerra a chiunque abbia intenzione di fermarli.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Gasperini pre Udinese-Atalanta: "Non sono preoccupato. Gomez? Sul Papu dico...