Pagelle Milan Lazio 2-0: Bacca è una sentenza, male Djordevic e Parolo

Pubblicato il autore: Nunzio Corrasco Segui

Pagelle Milan Lazio
Pagelle Milan Lazio: ecco i voti ai protagonisti del match.

Si è appena concluso il primo anticipo della quarta giornata di Serie A tra Milan e Lazio. Il match si e concluso sul risultato di 2-0 per la squadra rossonera grazie alle reti realizzate da Bacca e Niang (su rigore)
Ecco i voti che Supernews.it ha assegnato ai calciatori scesi in campo questa sera al Meazza:

Pagelle Milan Lazio

Milan

Milan (4-3-3) – Donnarumma 6,5; Calabria 6,5, Paletta 6,5, Romagnoli 6, De Sciglio 6; Kucka 6, Montolivo 6, Bonaventura 5,5 (dall’81’ Honda); Suso 6 (dal 68′ Locatelli 6), Bacca 6,5 (dall’86’ Gomez), Niang 6,5.

Il migliore: Bacca 6,5

Segna sempre e solo lui: il bomber rossonero è una sentenza davanti alla porta avversaria. In un Milan così povero dal punto di vista tecnico, ci si chiede come si possa mettere in discussione un calciatore come Bacca.
Da sottolineare anche l’ottima prestazione fornita da Calabria: il terzino destro del Milan spinge molto in fase offensiva ed è attento in fase offensiva. Dà l’impressione di crescere di partita in partita.

Leggi anche:  Lazio, Inzaghi: "Vittoria pesante per la classifica"

Il peggiore: Bonaventura 5,5

Il centrocampista del Milan e della Nazionale italiana sembra essere lontano dalla forma migliore. Gioca pochi pallone e non ha il solito spunto: non sembra brillante dal punto di vista fisico.


Lazio

Lazio (3-5-2) – Stracoscia 6; Bastos 5,5 (dal 45′ Felipe Anderson 6), de Vrij 6, Radu 5,5; Basta 6, Parolo 5, Cataldi 5,5 (dal 77′ Luis Alberto s.v.), Milinkovic-Savic 6,5, Lulic 6; Immobile 5,5, Djordjevic 5 (dal 45′ Keita 6,5) .

Il migliore: Milinkovic-Savic 6,5

Nel nuovo 3-5-2 disegnato da Simone Inzaghi, Milinkovic-Savic sembra aver trovato la sua dimensione ideale. Impiegato in quella posizione già nella sfida vinta contro il Pescara, il serbo aveva già dato i primi segnali incoraggianti. Quella di stasera rappresenta un’ulteriore conferma: nel primo tempo, fino al gol del Milan, è sempre nel vivo del gioco, poi cala come il resto della squadra.
Buona anche la prestazione di Keita: entrato nel secondo tempo al posto di Djordjevic, riesce a dare maggiore imprevedibilità alla manovra biancoceleste. Meriterebbe certamente più spazio.

Leggi anche:  Serie A, dove vedere Roma Sassuolo tv e streaming

Il peggiore: Djordjevic 5

Altra partita da dimenticare per l’attaccante serbo della Lazio. Ci mette molto impegno, ma non riesce mai ad essere pericoloso. E’ sempre molto macchinoso e lento, sembra vivere un’involuzione rispetto al Djordjevic che avevamo imparato a conoscere nel suo primo campionato disputato con la maglia biancoceleste.
Da sottolineare anche la prestazione negativa di Parolo: commette il gravissimo errore che dà il via all’azione che consente a Bacca di infilare Stracoscia e portare avanti i padroni di casa. Da quel momento non si riprende più e continua nella sua serata storta, sbagliando molti palloni e non garantendo i soliti inserimenti in zona gol.

 

  •   
  •  
  •  
  •