Pantaleo Corvino: “Vittoria meritata della Fiorentina con la Roma. Dzeko è un cascatore”

Pubblicato il autore: Masi Vittorio Segui
Pantaleo-Corvino-e1464621294153-600x300  Pantaleo Corvino, attuale direttore generale dell’area tecnica della Fiorentina

Continuano le polemiche dopo la vittoria della Fiorentina sulla Roma di Luciano Spalletti. Questa volta è il turno di Pantaleo Corvino, dirigente dei Viola che, durante un evento a Firenze, ha voluto fare un paio di precisazioni sul successo di ieri contro i giallorossi per 1-0. Non poteva mancare, quindi, una battuta su Dzeko, definito dallo stesso direttore generale come un “cascatore”.

CON LA ROMA ABBIAMO VINTO MERITATAMENTE. DZEKO E’ UN CASCATORE
La partita con la Roma è stata molto tattica, le squadre hanno giocato per non sbagliare. Sousa ha voluto vincere ed ha inserito Babacar, dimostrando anche di voler rischiare qualcosa. Con Cristoforo al posto di Kalinic poi la squadra si è equilibrata. Il possibile rigore di Dzeko? Mi hanno infastidito tutte queste voci, per me era giallo per simulazione del bosniaco. Dzeko è un attaccante che spesso si butta in area basti guardare alla gara con la Samp. Dispiace che la nostra vittoria sia passato in secondo piano”.

QUALCHE BATTUTA SUI NUOVI INNESTI, SU BERNARDESCHI E BABACAR
Sanchez? Volevamo dare alternative alla squadra, ogni acquisto deve essere funzionale. Sanchez, Olivera, Salcedo, Cristoforo e gli altri dimostreranno il loro valore. Bernardeschi e Babacar? Sono pronti ad affrontare il presente, il passato è alle spalle. Babacar è un valore importante per questa squadra, quando sarà chiamato in causa si rivelerà all’altezza della situazione”.

SUL PROSSIMO MATCH CON L’UDINESE
“Veniamo dal giovedì di coppa, poi ci sarà domenica il Milan e ancora Europa League. A volte le tante partite alterano il valore della squadra, a Udine sarà una gara che deve tenere presente il grande numero di impegni ravvicinati

SUL RINNOVO DI GONZALO RODRIGUEZ NON CI SONO PROBLEMI
Il rinnovo di Gonzalo Rodriguez? Tutto ok, ho parlato con il ragazzo e abbiamo appuntamento con il suo procuratore tra un mesetto quando tornerà a Firenze. Dobbiamo essere attenti di far fronte alle situazioni volta per volta. Abbiamo fatto sacrifici per tenere quasi tutti, che fino a gennaio scorso avevano tenere botta a tutte le big del campionato”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Gol più veloci della storia Serie A, Lozano agguanta il podio: ma comanda Leao