Probabili formazioni sesta giornata Serie A 24-25-26 settembre 2016

Pubblicato il autore: samantacarrea Segui

news_img1_86254_palermo-juve

A tre giorni dal turno infrasettimanale, la Serie A torna nuovamente domani, alle 18:00, per la sesta giornata. Ad aprire le danze sarà il match al Barbera tra Palermo e Juventus. I padroni di casa, reduci dalla vittoria di misura sull’Atalanta, presumibilmente scenderanno in campo con la stessa formazione vista a Bergamo; squadra che vince non si cambia. De Zerbi, quindi, riproporrà il 3-4-2-1: Posavec; Cionek, Goldaniga, Andelkovic; Rispoli, Gazzi, Bruno Henrique, Aleesami; Hiljemark, Diamanti; Nestorovski. Mister Allegri, invece, in ottica Champions, farà un po’ di turnover schierando un 3-5-2 che lasci Dani Alves in panchina. I titolari saranno: Buffon; Barzagli, Bonucci, Rugani; Lichtsteiner, Khedira, Hernanes, Pjanic, Alex Sandro; Higuain, Dybala.

L’anticipo delle 20:45 è quello tra Napoli e Chievo. Sarri probabilmente non cambierà nulla rispetto agli undici visti a Genova, l’unica alternativa potrebbe essere rappresentata da Insigne nel tridente al posto di Mertens. Ecco il suo possibile 4-3-3: Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Zielinski; Callejon, Milik, Insigne. Il suo avversario, al contrario, pensa di variare la formazione rispetto a quella che è scesa in campo contro il Sassuolo, nonostante la vittoria per 2 a 1 sui neroverdi. Maran, allora, si affiderà ad un 4-3-1-2: Sorrentino; Cacciatore, Gamberini, Dainelli, Gobbi; Castro, Rigoni, Hetemaj; Birsa; Floro Flores, Meggiorini.

Il lunch match di domenica, tra Torino e Roma, vede avversari i padroni di casa, tornati da Pescara con un solo punto, e gli ospiti, gasati dalla vittoria per 4 a 0 sul Crotone. Mihajlovic recupera Iago Falque e Belotti, per il reparto offensivo, ma non potrà contare su Acquah e Vives, squalificati. Di conseguenza la probabile formazione sarà un 4-3-3: Hart; De Silvestri, Bovo, Castan, Moretti; Benassi, Valdifiori, Obi; Iago Falque, Belotti, Martinez. Spalletti, dal canto suo, avrà nuovamente a disposizione De Rossi, Perotti e Nainggolan. È intenzionato, inoltre, a sfruttare al massimo la buona condizione di Dzeko dopo le quattro reti messe a segno finora. Roma (4-3-3): Szczesny; Florenzi, Manolas, Fazio, Bruno Peres; De Rossi, Strootman, Nainggolan; Salah, Dzeko, Perotti.

Alle 15:00 si entra nel vivo della giornata con quattro scontri: Sassuolo-Udinese, Inter-Bologna, Lazio-Empoli e Genoa-Pescara.

Reduce dalla sconfitta del Bentegodi, il Sassuolo ha visto riempirsi la sua infermeria; sono indisponibili, infatti: Matri, Cannavaro, Duncan, Gazzola, Berardi, Sensi e Missiroli. Quindi, per forza di cose, Di Francesco dovrà giocare con un 4-3-3: Consigli; Lirola, Acerbi, Antei, Peluso; Biondini, Magnanelli, Pellegrini; Ragusa, Defrel, Politano. In casa dell’Udinese le novità saranno davvero poche rispetto agli undici che hanno sfidato i viola. Iachini schiererà un probabile 4-3-2-1: Karnezis; Heurtaux, Danilo, Felipe, Armero; Badu, Kums, Kone; De Paul, Thereau; Zapata.

gabigol_izabrao_cudan_broj_ali_ostala_je_jedna_dilema_205228_205336_bigSulla scia dei tre successi consecutivi, la squadra di De Boer si prepara ad affrontare i ragazzi di Donadoni con un possibile 4-2-3-1-: Handanovic; D’Ambrosio, Miranda, Murillo, Ansaldi; Medel, Joao Mario; Candreva, Banega, Perisic; Icardi. E, nella suggestiva cornice di San Siro, potrebbe fare il suo esordio anche il neo acquisto Gabigol. Il Bologna, che ha recuperato Krafth per la fascia destra, conferma il tridente Verdi, Destro, Krejci in un 4-3-3 con: Da Costa; Torosidis, Gastaldello, Oikonomou, Masina; Dzemaili, Nagy, Taider; Verdi, Destro, Krejci.

A Roma tira decisamente un’aria diversa dopo la sconfitta subita contro i rossoneri, perciò Inzaghi avrebbe deciso di stravolgere la difesa affidandosi agli esterni Patric e Radu, insieme alla coppia centrale formata da De Vrij e Hoedt in un 4-3-3: Strakosha; Patric, Hoedt, De Vrij, Radu; Parolo, Biglia, Lulic; Felipe Anderson, Immobile, Keita. Martusciello, invece, almeno per l’attacco, si affida ai soliti tre nomi: Saponara (sulla trequarti), Pucciarelli e Maccarone. Empoli (4-3-1-2-): Skorupski; Zambelli, Bellusci, Barba, Pasqual; A. Tello, Mauri, Croce; Saponara; Maccarone, Pucciarelli.

Juric, che ha perso Pavoletti (infortunatosi contro il Napoli), si affiderà a Simeone (che potrebbe anche essere affiancato da Pandev) in un possibile 3-4-3: Perin; Izzo, Burdisso, Gentiletti; Lazovic, Rincon, L. Rigoni, Laxalt; Ntcham, Simeone, Ocampos. Oddo, che non ha disposizione Bahebeck, Gyomber e Coda, dovrà puntare su un 4-3-2-1: Bizzarri; Zampano, Campagnaro, Fornasier, Biraghi; Memushaj, Aquilani, Cristante; Verre, Benali; Caprari.

La sfida del Franchi con i rossoneri, in programma alle 20:45, chiude la giornata di domenica. I padroni di casa punteranno su un ipotetico 3-4-2-1: Tatarusanu; Tomovic, G. Rodriguez, De Maio; Bernardeschi, Sanchez, Badelj, Milic; Borja Valero, Ilicic; Kalinic. Nonostante la rete, Babacar nei piani di Sousa, potrebbe lasciare il posto a Kalinic, schierato dal 1’. Montella, che sembra essere intenzionato a confermare tutti e undici i suoi dopo la vittoria di martedì contro i biancocelesti, si presenterà a Firenze con un 4-3-3: Donnarumma; Calabria, Paletta, Romagnoli, De Sciglio; Kucka, Montolivo, Bonaventura; Suso, Bacca, Niang.

Il lunedì, con una partita alle 19:00 e una alle 21:00, chiude la sesta giornata di andata. I primi a scendere in campo saranno Crotone-Atalanta. I padroni di casa, dopo la batosta subita a Roma, dovrebbero schierare un 3-4-3: Cordaz; Ceccherini, Dussenne, Ferrari; Rohden, Crisetig, Salzano, Martella; Falcinelli, Trotta, Palladino. Al contrario, i bergamaschi, sconfitti dal Palermo, si affideranno ad un 4-3-3: Berisha; Konko, Masiello, Toloi, Dramè; Kessie, Grassi, Kurtic; D’Alessandro; Pinilla, Gomez.

In conclusione, Cagliari-Sampdoria. Rastelli, che deve fare i conti con gli indisponibili (Ionita, Farias, Capuano, Isla) punterà su un ipotetico 4-3-1-2: Storari; Pisacane, Ceppitelli, Bruno Alves, Murru; Tachtsidis, Di Gennaro, Padoin; Joao Pedro; Sau, Borriello. Giampaolo, invece, tolti Tozzo, Carbonero, Pavlovic, Sala e Barreto, schiererà un 4-3-1-2: Viviano; Pereira, Silvestre, Skriniar, Regini; Cigarini, Torreira, Linetty; Alvarez; Muriel, Quagliarella.

  •   
  •  
  •  
  •