Probabili formazioni Torino Empoli: Mihajlovic lancia Boyè, Maccarone guida gli ospiti

Pubblicato il autore: Nunzio Corrasco Segui

Probabili formazioni Torino Empoli

Probabili formazioni Torino Empoli: ecco i 22 calciatori che dovrebbero scendere in campo.

Quest’oggi allo stadio Olimpico di Torino, andrà in scena Torino-Empoli, sfida valida per la quarta giornata di Serie A. Mihajolovic torna ad inserire Belotti nella lista dei convocati – il Gallo partirà dalla panchina – ma perde Maxi Lopez per infortunio. L’Empoli invece recupera Laurini che torna dalla squalifica e si affida a Saponara, in appoggio alla solita coppia formata da Maccarone e Pucciarelli.

Probabili formazioni Torino Empoli

Torino (4-3-3): Hart; De Silvestri, Bovo, Castan, Molinaro; Acquah, Valdifiori, Baselli; Iago Falque, Boyé, Martinez. All.: Mihajlovic

Empoli (4-3-1-2): Skorupski; Laurini, Bellusci, Costa, Pasqual; A. Tello, J. Mauri, Croce; Saponara; Maccarone, Pucciarelli. All.: Martusciello

Ecco le parole dei due allenatori alla vigilia del match:

Mihajlovic:

“Tengo l’Empoli in grande considerazione perchè è una squadra che da anni ha una stessa fisionomia. Ma sono comunque convinto che, nonostante gli infortuni, siamo superiori e possiamo vincere. Potevamo arrivare a questa partita con una posizione di classifica migliore, ma se non siamo riusciti a farlo è solo colpa nostra. Abbiamo buttato via dei risultati. L’Empoli è una squadra di tutto rispetto, che gioca bene a pallone. Ho detto a Maxi Lopez che è lui che deve essere arrabbiato con se stesso e che deve dimagrire o altrimenti non gioca”

Martusciello:

Col Torino dovremo scendere in campo con la stessa carica che abbiamo avuto contro il Crotone perchè  in certe partite questo tipo di atteggiamento può fare la differenza. Il Torino è un’ottima squadra. Rispetto agli anni passati ha cambiato allenatore: prima erano portati a rallentare i ritmi, adesso invece non seguono più questo principio. E’ una squadra completamente rinnovata ed ha operato sul mercato in maniera importante, sono di medio-alto livello, sarà sicuramente una gara difficile. Valdifiori? Lo conosciamo tutti, è straordinario se ha i tempi e lo spazio per giocare, dobbiamo cercare di limitarlo. Di  lui però non non ci preoccupiamo, forse è più lui che dovrà preoccuparsi di Saponara”.

  •   
  •  
  •  
  •