Sampdoria – Milan, le dichiarazioni dei protagonisti nel postpartita

Pubblicato il autore: Masi Vittorio Segui

f959a959acab5bd874995d53c9645906-U200433593701ukB--673x320@IlSecoloXIXWEB                           Luis Muriel, il giocatore colombiano è stato più volte vicino al vantaggio per i blucerchiati

Il Milan batte per 1-0 un’ottima Sampdoria. Per i blucerchiati si tratta della seconda sconfitta consecutiva non meritata sul campo. Grossolano l’errore di Skriniar, da cui nasce la rete di Bacca, ma è anche vero che a Barreto è stato annullato un goal per un fuorigioco in realtà inesistente. La prestazione complessiva, però, è stata di alto livello ed il lavoro di Marco Giampaolo è sotto gli occhi di tutti.

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI

Massimo Ferrero:Che devo dire? Questo è il calcio. Abbiamo giocato bene, ma torniamo a casa a mani vuote. Ci dicono sempre che facciamo belle partite: oggi avrei voluto fare una brutta partita, ma vincerla. Siamo una buona squadra: siamo combattenti e a volte il calcio è bugiardo. Arrabbiato per l’arbitraggio? Più che arrabbiato sono un po’deluso”.

Marco Giampaolo:C’è poco da dire. Prima siamo stati abbastanza in controllo non posso poi pretendere di Qualche volta abbiamo sbagliato le distanze, ma la mentalità nel volerlo fare c’è stata. Con Niang non è stato semplice, abbiamo fatto qualche aggiustamento per causa di forza maggiore. Ma questa squadra non ha di certo deluso“. E’ mancato un giocatore con le caratteristiche di Alvarez questa sera? “Alvarez è sicuramente un giocatore che può farlo e accompagna di sicuro l’azione. Oggi mancava per una squalifica e ha sicuramente caratteristiche utili”. Il risultato contro la Roma ha pesato sul morale dei giocatori? “Abbiamo perso due partite immeritatamente. Non meritavamo di perdere a Roma contro una signora squadra, non meritavamo di perdere questa sera“.

Vasco Regini: “Purtroppo questa sconfitta sa di beffa, meritavamo qualcosa in più. Ci sono momenti in cui le cose girano, altre in cui invece non vanno. In queste due partite purtroppo è andata così: ma dobbiamo andare avanti. Peccato, ci dispiace perché l’avevamo preparata bene con lo spirito giusto e abbiamo creato tante occasioni, come del resto le ha create anche il Milan. Il gol di Barreto? Purtroppo vedendo le immagini era regolare. Dispiace, gli arbitri sono umani e possono sbagliare, anche se purtroppo questo è stato un errore pesante, perché in partita così equilibrata probabilmente chi avesse segnato per primo avrebbe avuto un vantaggio. Ora guardiamo quello che di buono abbiamo fatto e analizziamo gli errori. Per il resto abbiamo confermato di essere una squadra sempre sul pezzo. Facciamo degli errori, e li stiamo pagando tantissimo. Ora abbiamo altre due partite importanti ravvicinate da preparare. Skriniar? Ha fatto un errore, ma è un giovane fortissimo che anche oggi prima di quell’episodio lo aveva dimostrato. Deve continuare come sta facendo: è un giovane molto forte e deve stare sereno”.

Vincenzo Montella: “Abbiamo giocato con orgoglio, senza subire la fatica: oggi la squadra ha vinto una grande prova di forza e non era facile, lo sapevamo. Anzi faccio i complimenti ai nostri avversari. Per quanto visto nel secondo tempo, abbiamo meritato la vittoria in una gara particolarmente difficile. Con questo spirito di gruppo si può andare lontano. Adesso pensiamo subito alla Lazio, c’è poco tempo per preparare le prossima partita“. Su Bacca non schierato dall’inizio: “Ha fatto un gran gol, dopo un ottimo movimento. Sono contento della prestazione di Lapadula, ha giocato con e per la squadra. E sono contento anche di Bacca, entrato in campo con la giusta motivazione“.

Giacomo Bonaventura: “Oggi era importante vincere, abbiamo fatto una partita tosta. Siamo stati bravi a fare gol e soffrire. Avevamo tanta rabbia e voglia di riscattarci. Bacca? E’ un segnale che vuole dare il mister per far capire che il posto non è sicuro per nessuno. Lapadula ha fatto un buon esordio, Bacca è stato bravo ad entrare e trovare il gol. Abbiamo una serie di partite non facili, ma penso che lavorando con voglia di fare ed umiltà possiamo fare bene. Stasera non abbiamo fatto niente, è solo una vittoria fuori casa alla quale dobbiamo dare continuità altrimenti non sarà servita a niente

  •   
  •  
  •  
  •